Connettiti con noi

MUSICA

Scontro tra Umberto Tozzi e Orietta Berti: il botta e risposta tra gli artisti su “Mille”

Il cantante: “Ridicoli”. Orietta ora risponde a tono

Pubblicato

su

Orietta Berti risponde a Umberto Tozzi

Nonostante il successo certificato dalle classifiche musicali, “Mille” continua a far discutere. A commentare la canzone dello strano trio composto da Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti sono soprattutto i colleghi. Ultimo in ordine cronologico è stato Umberto Tozzi che nel corso di un’intervista rilasciata a Rolling Stone ha definito “ridicoli” gli autori del tormentone estivo. Parole forti, alle quali ha fatto seguito con una decisa risposta Orietta Berti, tramite il magazine Confidenze.

Orietta Berti risponde alle critiche di Umberto Tozzi

Il cantautore torinese ha definito le sempre più frequenti collaborazioni intergenerazionali sul modello Berti-Lauro-Fedez o Vanoni-Colapesce-Dimartino ridicole, affermazione che ha ferito nell’orgoglio l’usignolo di Cavriago, la cui replica a tono è prontamente arrivata. “Umberto Tozzi ha detto che insieme siamo ridicoli e che la canzone è brutta? Meglio far ridere che piangere! E poi, con un successo come questo, secondo me c’è poco da criticare. Sta per arrivare il quarto disco di platino, è il brano più scaricato e passato dalle radio, lo cantano tutti”, queste le parole di Orietta Berti affidate alle pagine di Confidenze.

Numeri che evidenziano come, se non l’entusiasmo dei colleghi, Mille abbia incontrato il favore del pubblico e sul motivo, la Berti è sicura: Il segreto è nel ritornello, che evoca un’atmosfera vacanziera e leggerezza. Con quello che abbiamo passato ce n’era proprio bisogno. Inoltre, è in una tonalità che può essere cantata da tutti: donne, uomini e bambini”.

I complimenti di Ornella Vanoni per Mille

Ornella Vanoni nel video di Toy Boy
Ornella Vanoni nel video di Toy Boy

Il morale di Orietta Berti è dunque rimasto inalterato, anche perché nel settore si trova anche chi le ha riconosciuto il merito di quanto ottenuto, ad esempio Ornella Vanoni: “Mi ha detto che in 60 anni di carriera non si ricorda un tormentone che abbia fatto un tale exploit. Boom che la stessa Vanoni ha tentato con una canzone nata in un contesto molto simile rispetto a Mille, grazie all’unione degli sforzi creativi tra lei e il duo Colapesce-Dimartino per dar vita a Toy Boy.

Advertisement

Più Musica

Advertisement