Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Se è Sanremo tolgo: così la finale del Festival ha eccitato più di Pornhub

Un crollo da Brividi, ed è la prima volta che accade per Pornhub

Pubblicato

su

Festival di Sanremo pornhub

La finale del Festival di Sanremo fa retrocedere Pornhub

Amadeus batte Pornhub. L’ultima serata del Festival di Sanremo, infatti, ha fatto registrare un crollo nella celebre piattaforma di porno online che ha incassato un -26% rispetto a quanto solitamente registrato in quella fascia oraria. Ed è la prima volta che accade.

Festival di Sanremo: schizzano gli ascolti e crolla Pornhub

Amadeus e Pornhub

La serata finale del Festival di Sanremo ha macinato record su record a livello di ascolti, annichilendo ogni competitor durante la settimana di messa in onda della kermesse musicale. Fra le “vittime” della macchina schiacciasassi costruita da Amadeus, c’è anche il sito online Pornhub, che ha registrato, come detto, un calo del 26% di accessi rispetto alla media solitamente prevista nella stessa fascia oraria. Dalle 20.00 alle 22.00 il traffico sul sito ha incassato un picco in negativo, che è oscillato dal -14% al -16%, proprio mentre si esibivano Matteo Romano, Giusy Ferreri, Rkomi, Iva Zanicchi, Aka7even, Massimo Ranieri, Noemi e Fabrizio Moro. Crollo ulteriore dalle 22.00 a mezzanotte, quando si sono esibiti sul aplco Dargen D’Amico, Elisa, Irama, Michele Bravi, La Rappresentante di Lista, Emma, Mahmood e Blanco, Highsnob e Hu, Sangiovanni, Gianni Morandi e Ditonellapiaga e Rettore. Emorragia proseguita dalla mezzanotte in poi, quando il palco è stato calcato da Yuman, Achille Lauro, Ana Mena, Giovanni Truppi, Tananai e Le Vibrazioni. La ripresa per il sito si è avuta soltanto dopo l’annunciazione della vittoria di Brividi.

Insomma, se è vero che Sanremo è Sanremo, è anche vero che la prima volta, in questo caso per Pornhub, non si scorda mai.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.