Connettiti con noi

Cinema e Teatro

Tarantino, mai un euro a sua madre: il motivo è una semplice vendetta

Il regista rivela la promessa fatta quando era ancora giovanissimo

Pubblicato

su

tarantino madre

Perché nonostante le possibilità Tarantino non ha mai voluto aiutare sua madre

È uno dei registi più famosi di Hollywood, con una serie di film dal successo esorbitante alle spalle e con un patrimonio multimilionario, ma Quentin Tarantino, di questa fortuna guadagnata grazie alle sue straordinarie doti alla macchina da presa, non ha versato una sola moneta alla donna che lo ha messo al mondo, sua madre. La rivelazione era avvenuta ai microfoni di The Moment, il podcast di Brian Koppelman (sceneggiatore, regista, attore e avvocato statunitense).

Tutto nasce dall’adolescenza di Quentin, che appena ragazzino dedicava la quasi totalità del suo tempo alla passione più grande della sua vita: il cinema.

La promessa fatta quando era solo un bambino

La scrittura di racconti e sceneggiature lo assorbiva completamente già alla tenera età di 12 anni, a scapito dei risultati scolastici. “Alle elementari gli insegnanti pensavano fosse un atto di ribellione, perché invece di seguire la lezione, buttavo giù sceneggiature”, queste le parole di Tarantino. Ma non erano solo gli insegnanti a non apprezzare la sua dedizione alla scrittura, anche mamma Connie (rimasta incinta di lui a soli 16 anni) mal sopportava il suo scarso andamento a scuola. Proprio durante un diverbio genitore-figlio la madre ha pronunciato una frase che il regista non ha dimenticato e che lo ha portato a “giurare vendetta” nei confronti della donna.

“Mia mamma però non era contenta delle difficoltà scolastiche, si lamentava con me e ricordo che un giorno, con tono sarcastico, disse che la mia ‘carriera da scrittore’ poteva considerarsi conclusa“, da qui afferma Quentin Tarantino, la decisione ferma:Fu in quell’occasione che dentro di me promisi che, una volta raggiunto il successo, non avrebbe visto un centesimo da me. Niente case per mia mamma, né vacanze né automobili. Un proposito che ho rispettato. D’altronde le parole hanno conseguenze, soprattutto quelle pronunciate ad un bambino: per lui, il sarcasmo di un genitore può essere davvero pericoloso e difficile da digerire”.

La difficile infanzia di Quentin Tarantino, solo con la madre dopo l’abbandono del padre

L’infanzia del regista non è stata d’altronde delle più semplici: il padre Tony Tarantino, dalle evidenti origini italiane, lo ha abbandonato alle cure della giovanissima mamma Connie. Quentin ha fatto del successivo compagno della donna, Curt Zastoupil, il suo punto di riferimento e proprio da lui ha “ereditato” la passione per le arti cinematografiche.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lawebstar.it - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l. P.I.11028660014