Connettiti con noi

MUSICA

Taylor Swift mente ai fan? Svolta dopo le accuse alla cantante

Accuse infondate o verità?

Pubblicato

su

Taylor Swift cantante canzoni

La cantante statunitense è una bugiarda? Taylor Swift reagisce alle accuse del leader dei Blur

Tailor Swift, una delle cantanti più apprezzate (e pagate) al mondo, è finita al centro di una polemica scatenata da un collega. L’uomo in questione è Damon Albarn, leader del gruppo britannico dei Blur, che in una recente intervista (rilasciata al Los Angeles Times) ha lanciato un attacco frontale alla Swift. Secondo Albarn non sarebbe infatti lei a scrivere i testi delle sue canzoni, contrariamente a quanto la donna farebbe pensare al suo pubblico.

Taylor Swift risponde a Damon Albarn

La cantante Taylor Swift

Naturalmente le parole di Damon Albarn non hanno fatto piacere a Taylor Swift, che ha immediatamente risposto attraverso il suo profilo Twitter. “Io scrivo TUTTE le mie canzoni. La tua dichiarazione è completamente falsa e mi danneggia MOLTO. Non devono piacerti i miei brani ma screditare la mia scrittura è davvero uno schifo. WOW”, questo il testo del suo tweet. In chiusura una contro-frecciatina rivolta alla voce dei Blur: “PS. Questo tweet l’ho scritto io, nel caso te lo stessi chiedendo”.

Tutta colpa dei titoli: la versione del cantante dei Blur però non convince…

Damon Albarn leader dei Blur
Damon Albarn, leader dei Blur

Ma davvero Damon Albarn avrebbe ritenuto necessario esternare tale dubbio nei riguardi della collega? Sembrerebbe di no, stando a quanto dichiarato dallo stesso dopo aver visto montare la rabbia di Taylor Swift. “Concordo con te, assolutamente. Ho parlato del processo di scrittura delle canzoni e purtroppo è stato ridotto ad un titolo acchiappaclick. Ti chiedo scusa, senza riserve e condizioni. L’ultima cosa che vorrei è screditare il tuo lavoro di cantautrice. Spero che tu capisca”. Tutta colpa di un travisamento ad hoc delle sue dichiarazioni, fatta dal giornalista, secondo Albarn.

“Chiudi quella c**zo di bocca”

Le scuse non hanno però portato ad una pace, anzi. Il produttore della Swift, Jack Antanoff, non ha creduto al misunderstanding: “Non ho mai incontrato Damon e neppure è mai stato nel mio studio di registrazione ma pare che sappia meglio di noi come Taylor scriva e consegni i testi. Se fossi stato qui… va bene… continua. Ma se no… forse… chiudi quella c**zo di bocca, no?”.

CONTINUA A LEGGERE SU LAWEBSTAR.IT