Connettiti con noi

PROGRAMMI

Uomini e Donne: il cavaliere Pierluigi evita le provocazioni di Tina e conquista Gemma

Il nuovo pretendente di Gemma si è fatto notare nel parterre del programma, evitando le provocazioni di Tina

Pubblicato

su

Gemma Galgani in studio a Uomini e Donne

La puntata odierna di Uomini e Donne ha visto come protagonista assoluto il cavaliere del trono Over Pierluigi, che ha iniziato la conoscenza reciproca con Gemma Galgani. I due hanno trascorso insieme una cena romantica e, una volta in studio, sono stati inondati dalle domande e dai giudizi degli opinionisti, Tina su tutti.

L’uscita di Pierluigi e Gemma Galgani

Sotto la lente d’ingrandimento di Tina Cipollari, pronta a mettere in difficoltà il corteggiatore e la dama torinese, Pierluigi ha spiegato di essersi trovato estremamente a suo agio con Gemma e di voler proseguire la conoscenza, eludendo le domande insidiose dell’opinionista.

Anche la Galgani ha confermato le buone impressioni avute, più a livello mentale che fisico, vista l’assenza di approcci, condizionati però dal momento particolare, come ha spiegato Gemma: “Siamo rimasti molto bloccati dal fatto che la situazione attuale blocca un pochino il linguaggio del corpo. Mi sono sentita accarezzata ugualmente da lui e dalla sua presenza. Ho sentito un abbraccio anche se non era proprio fisico”.

Pierluigi evita le provocazioni di Tina Cipollari e Gianni Sperti

Tina Cipollari nello studio di Uomini e Donne

Tina dal canto suo, ha approfittato di questa argomentazione per pungere Pierluigi, aiutata da Gianni Sperti, che ha sondato se ci fosse anche un’attrazione puramente estetica da parte dell’uomo: “A prescindere dalla parte romantica, lei prova anche un’attrazione fisica nei confronti di Gemma?”.

Il 65enne ha però eluso la domanda, continuando ad affermare l’importanza per lui dell’intesa mentale: “Io quello che guardo è il suo viso e la sua dolcezza” . A questo punto Tina ha di nuovo pungolato Gemma: “Credo che lì non c’è un chiodo da battere. Lei vuole anche una certa fisicità”.