Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Alec Baldwin, l’attore è distrutto: e spuntano nuovi dettagli su comportamenti inadeguati sul set

Cosa è successo davvero sul luogo delle riprese di Rust?

Pubblicato

su

Alec Baldwin Rust

Si arricchisce di nuovi dettagli la vicenda drammatica avvenuta sul set di Rust, che ha coinvolto l’attore Alec Baldwin e che ha portato alla morte di una donna, Halyna Hutchins, direttrice della fotografia. Baldwin, dopo quanto accaduto, vive giorni di assoluta disperazione e ha voluto isolarsi dal resto del mondo. Fonti a lui vicine lo descrivono come “devastato” nell’umore, come riportato da diverse testate giornalistiche.

Alec Baldwin senza pace dopo l’incidente sul set

Quanto avvenuto sul set è ovviamente inaccettabile, poiché a causare la morte di Halyna Hutchins è stata la presenza sulla scena di un’arma caricata con proiettili veri. Mentre le indagini proseguono per stabilire nel dettaglio quanto avvenuto e individuare i responsabili, proprio da chi viveva il set, si sono alzate voci che raccontano alcuni comportamenti non prettamente appropriati da parte di Dave Hulls, assistente alla regia.

Chi ha avuto occasione di lavorare con l’uomo in passato ha spiegato che non veniva prestata la giusta attenzione ai protocolli di sicurezza, cosa che si sarebbe ripetuta sul set di Rust. Nessuna riunione e nessun avvertimento adeguato sulla presenza di un’arma sul luogo delle riprese, oltretutto carica di proiettili veri e non “a salve”.

Dave Hulls, l’uomo al centro della polemica per le condizioni giudicate poco sicure del set

Alec Baldwin attore

Dai documenti ufficiali dell’indagine, Dave Hulls è l’uomo che ha messo nelle mani di Alec Baldwin la pistola, dalla quale è poi partito il proiettile. Baldwin, da copione, avrebbe dovuto puntare l’arma verso la telecamera e premere il grilletto, cosa poi prontamente avvenuta (la telecamera però non stava registrando al momento dello sparo fatale).

Il racconto di una collega di Hulls: “Mi ha detto di fare attenzione”

Non solo poca attenzione alle norme di sicurezza, ma anche atteggiamenti giudicati troppo espansivi e confidenziali da parte di Hulls: questo è quanto afferma ad esempio Maggie Goll, che con Dave ha condiviso un set nel 2019. “Nel mio primo giorno di ritorno nella serie, un altro membro dell’equipaggio mi ha detto di fare attenzione a Dave, dicendo che era troppo familiare fisicamente con il personale, nonostante molti rifiuti e lamentele su contatti fisici indesiderati e non necessari”, ha spiegato la donna. Racconto che, se non è indicazione di colpa alcuna al momento, è sicuramente diventato in queste ore argomento di discussione e analisi soprattutto negli Stati Uniti.

Advertisement

Più Tv e Spettacolo

Advertisement