Connettiti con noi

PROGRAMMI

Che c’è di nuovo: quanto costa alla Rai il flop di Ilaria D’Amico

Quanto costa la puntata di un flop?

Pubblicato

su

Ilaria D'Amico

Il prezzo del flop: quanto costa Che c’è di nuovo di Ilaria D’Amico su Rai2

Che quello di Ilaria D’Amico a Che c’è di nuovo sia un flop, è indubbio, quello che però non si sapeva sino ad oggi è il costo di questo fallimento televisivo. Già giorni fa avevamo analizzato la situazione facendo parlare i numeri, i dati agli ascolti tv del talk della D’Amico, di recente approdata su Rai2 dopo una gloriosa carriera in Sky.

Che c’è di nuovo è un flop: share all’1,65%

Che c’è di nuovo non funziona e questa è una realtà con la quale deve fare i conti Rai2. Di certo non erano attesi questi ascolti tv per una brillante Ilaria D’Amico, fresca di esordio in prima serata dopo la sua brillante carriera a Sky. Eppure sono numeri da chiusura quelli di Che c’è di nuovo, che di certo non ammettono eventuali prese di posizione. Se errare è umano, ma perseverare è divino, bisogna tenere a mente il prezzo degli errori fatti, ma anche il costo di quelli che eventualmente potrebbero essere perseguiti.

Quanto costa una puntata di Che c’è di nuovo e quanto guadagna Ilaria D’Amico a serata

E pensare che Ilaria D’Amico era stata stra voluta, e anche ben pagata. È Giuseppe Candela su Dagospia a mettere nero su bianco i numeri. Parliamo infatti di un costo non irrilevante per l’azienda visto che una singola puntata di Che c’è di nuovo costerebbe circa 140 mila euro e che 13mila euro sarebbe il costo a puntata della sola Ilaria D’Amico. Cifre altissime, un bel cachet e un costo di produzione non irrilevante, come dicevamo, che però sembra non valere la candela di fronte ad uno share pari all’1,65%. Al momento però Rai2, più che la chiusura del programma, starebbe valutando semplicemente il trasferimento della D’Amico in seconda serata.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.