Connettiti con noi

GOSSIP

Diletta Leotta parla dello stravolgimento fisico vissuto in gravidanza: “Mi è pesato”

La confessione della neo-mamma

Pubblicato

su

diletta leotta critiche

Le parole di Diletta Leotta sulla maternità e sul cambiamento corporeo in gravidanza

Diletta Leotta si apre al pubblico dopo la nascita della sua adorata figlia Aria, giunta al mondo il 16 agosto scorso, in concomitanza con il 32esimo compleanno della mamma. In un’intervista rilasciata a Sette, Diletta ha fatto un’inattesa confessione riguardo alla sua esperienza in gravidanza, ammettendo: “Il cambiamento fisico mi è pesato. Nel finale mi sono sentita ingombrante”.

Riguardo alla maternità, la showgirl ha condiviso le sue sensazioni: “Io ho sempre desiderato averne, arrivo da una famiglia molto numerosa e molto presente e ho sempre pensato che questo fosse uno step che volevo fare nella vita. Ma non avevo stabilito quando, anche perché a 32 anni oggi in Italia ti senti giovanissimo”.

“Loris? Penso che sarà un padre presente, ma giovanile”

Quando Diletta Leotta ha scoperto di essere incinta, era da poco fidanzata con il calciatore tedesco Loris Karius. La notizia è stata inizialmente uno shock per entrambi, ma il giovane calciatore è rimasto sereno e felice. Sull’approccio paterno di Karius, Diletta ha affermato: Credo che Loris sicuramente sarà un padre presente ma giovanile. Anche mia mamma mi racconta che con me è stato diverso: la prima figlia l’ha avuta a 18 anni, me a 37 quando aveva vissuto di più e aveva un’altra consapevolezza”.

Essendo una neomamma, Diletta si sta adattando alla sua nuova realtà e sta affrontando questa “scuola super intensa”. Ha ammesso: “Sto ancora prendendo le misure, ma spero di essere una buona mamma. Senza rinunciare a me. E senza restare da sola: è importante avere il papà vicino, l’aiuto di mia mamma, la puericultrice…Sono tutti importanti in questa fase”.

“Nell’ultima fase mi sono sentita ingombrante”

Riguardo alla sua gravidanza e ai cambiamenti del suo corpo, Diletta ha infine dichiarato: “Io l’ho gestita in maniera abbastanza serena. Ci sono stati momenti in cui ho sentito di avere un’energia in più, di essere invincibile e indistruttibile, e altri in cui non stavo in piedi e mi dava fastidio non essere performante al 100% come sempre. Nell’ultima fase invece mi sono sentita ingombrante, lenta, per fare un metro ci mettevo 10 minuti, e questo tipo di cambiamento fisico mi è pesato”.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lawebstar.it - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l. P.I.11028660014