Connettiti con noi

PROGRAMMI

Elisabetta Canalis a Le Iene, il monologo: “Cosa c’è di sbagliato nell’amare un cane?”

Il monologo di Elisabetta Canalis, terza conduttrice de Le Iene

Pubblicato

su

Elisabetta Canalis a Le Iene: il monologo

Dopo Elodie e Rocio Munoz Morales è stata Elisabetta Canalis ad affiancare ieri sera Nicola Savino alla conduzione de Le Iene su Italia1. La showgirl e modella, sulla scia delle colleghe, si è lasciata andare anche lei ad un lungo monologo che ha avuto questa volta come tema portante l’amore per gli amici a 4 zampe, il rapporto che l’essere umano può instaurare con il proprio cane e soprattutto ciò che questo legame può insegnare. Un monologo molto sentito che è stato poi accompagnato ovviamente da altri racconti inerenti alla vita privata della Canalis, da anni ormai legata a Brian Perri, il chirurgo americano che è stato chiamato da Le Iene a raccontare la sua relazione con l’ex velina di Striscia la Notizia.

Elisabetta Canalis a Le Iene per una sera: l’amore di Brian Perri

Quando l’ho incontrata ero un po’ scettico perché ho incontrato molte attrici, e se la tiravano un sacco. Chi ci ha provato? Se lo chiedere a lei ti dice io, ma in realtà è stata lei“, vengono a galla gli altarini della riservatissima relazione tra Elisabetta Canalis e Brian Perri, il chirurgo di 53 anni che le ha rubato il cuore e che non è solito apparire sulle pagine patinate. L’occasione però è nobile ed è quella di intervenire “al fianco” della compagna Canalis, tornata a Le Iene in compagnia della Gialappa’s e di Nicola Savino ma “solo per una notte“, rubando la formula casa a Milly Carlucci. “Non avevo capito quanto fosse famosa in Italia. Una coppia di amici mi ha detto ‘preparati perché in Italia vedrai delle sconosciute mettere dei figli in braccio a Elisabetta per fargli una foto“. Si parla di ex, si parla di passato per poi arrivare a dare dei “voti” ad Elisabetta che prende tutti 10, sia come madre che come amante, ma non come ballerina: “5“, dichiara ridendo Brian.

Il monologo di Elisabetta Canalis a Le Iene: l’amore per gli amici a 4 zampe

Elisabetta Canalis a Le IEne

Come dicevamo, tra i “rituali” de Le Iene di quest’anno, non c’è solamente quello relativo alle conduttrici volanti che cambiano, di puntata in puntata, ma anche la volontà di affidare loro un monologo su temi d’attualità a cui si vuole dare eco e importanza. Da sempre in prima linea per la lotta e la difesa dei diritti degli amici a 4 zampe, ai cani la Canalis ha voluto dedicare il suo spazio a Le Iene: “Cosa c’è di sbagliato nell’amare un cane? Un cane non ama come un uomo. Un cane sa adattarsi alla tua personalità, e se un uomo spesso ti vuole cambiare, lui ti accetta per quello che sei – dichiara la Canalis – Da piccola abbracciavo qualsiasi cane che incontravo per strada, però facevo fatica a rapportarmi alle persone. Crescendo ho continuato ad affezionarmi più ai cani che agli uomini, poi con il tempo ho lavorato su me stessa e ho trovato un equilibrio, e anche un marito. Ma se nella vita sono stata molto tempo senza un uomo, non sono mai stata senza un cane“.

Arriva però a toccare le corde di un argomento di cui spesso, troppo spesso, non si parla o se lo si affronta lo si fa con leggerezza: “Tutti danno per scontato che tu stia vivendo come un lutto di serie B, che devi andare avanti. Un po’ come se si fosse rotta una lavatrice. Ma il dolore resta – dichiara in relazione alla sofferenza che si prova quando è un cane a lasciarci – E se decidi di mostrarlo, puoi essere insultato e deriso. Questa è ignoranza, la stessa di chi abbandona i cani. La stessa di chi li lega a una catena, o li lascia morire di fame o li tortura. Io cerco di combattere ogni giorno questo, insegno la mia particolare forma di amore a tutti“.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.