Connettiti con noi

PROGRAMMI

Erba al Grande Fratello Vip: scoppia un nuovo canna-gate?

Dopo il caso “Monte-Henger”, ci sarà un bis al GF Vip?

Pubblicato

su

Basciano e Sophie Codegoni

Scoppia un nuovo canna-gate al Grande Fratello Vip?

Erba al Grande Fratello Vip la notte di Capodanno? Questo circola in rete tra gli appassionati del reality di Alfonso Signorini e incombe la minaccia di un nuovo canna-gate dopo quello già visto e rivisto plurime volte andato in onda all’Isola dei Famosi. I più attenti a cosa accade nella Casa sembra non abbiano sorvolato su un episodio che va rintracciato la notte di Capodanno e che coinvolgerebbe il neo arrivato nel reality, Barù, il nipote di Costantino della Gherardesca.

Il “fattaccio” in giardino la notte di Capodanno

Barù al GF Vip

Canne al Grande Fratello Vip? Effettivamente, dopo i topi, sembrava mancare solamente questo. Il “giallo” che fa presupporre un nuovo canna-gate sembra essere emerso dopo alcune dichiarazioni rilasciate sommessamente dagli inquilini in Casa sebbene abbiano provato a tenere il segreto lontano dai microfoni. “Fatto grave accaduto a Capodanno“, avrebbe dichiarato però Sophie Codegoni riferendosi a qualcosa che sarebbe successivamente stato confermato anche da Miriana Trevisan. Un telefono senza fili che vedrebbe Barù aver fumato erba nel giardino della Casa dopo la mezzanotte del 1° gennaio. Sophie l’avrebbe raccontato a Basciano, Miriana Trevisan avrebbe confermato e persino Lulù Selassié, accortasi del tutto in presa diretta, l’avrebbe direttamente domandato a Barù che non avrebbe negato. Come riporta GossipeTv, percepito il “rischio” gli autori del Grande Fratello Vip avrebbe messo immediatamente a “tacere” i vipponi censurando loro l’audio e richiamando in tempo zero la Codegoni in confessionale. Il dado però sembra essere ormai tratto su Twitter dove molti spettatori auspicano che l’argomento non venga insabbiato ma che invece diventi oggetto di discussione in puntata.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.