Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Guerra in Ucraina, Al Bano: “Non vedo l’ora di cantare la pace tra i popoli”

Al Bano Carrisi, da sempre apprezzato dai russi, si esprime sul conflitto in Ucraina

Pubblicato

su

Al Bano Carrisi crisi Ucraina

Guerra in Ucraina: il commento di Al Bano Carrisi

Amatissimo in Russia da sempre, anche Al Bano è tra le persone sentite in queste ore dall’Ansa per un commento a caldo a margine della drammatica guerra scoppiata in Ucraina, iniziata con l’invasione militare della Russia all’alba di giovedì 22 febbraio.

Al Bano Carrisi inserito nella black list dell’Ucraina nel 2019

Al Bano Carrisi crisi Ucraina

Avevo in programma tanti concerti, da Mosca a San Pietroburgo, vediamo gli sviluppi di questa situazione drammatica. Non vedo l’ora di cantare la pace tra popoli“, queste le parole di Al Bano Carrisi rilasciate all’Ansa a poche ore dalla scoppio della guerra in Ucraina. Momenti ad altissima tensione sul fronte europeo orientale, con sanzioni arrivate questa sera nei confronti della Russia. Da sempre personaggio pubblico e cantante particolarmente apprezzato in Russia, tanto da far discutere e ipotizzare che sia più amato in Russia che in Italia, Al Bano si esprime sul conflitto: “Spero che la diplomazia blocchi questo passaggio tragico per la storia dell’umanità: invece di far tuonare i cannoni o artiglieria, sparino pane e benessere sulla gente“, si augura Al Bano che sarebbe dovuto tornare ed esibirsi proprio in Russia nei prossimi mesi. Si ricorda come proprio Al Bano in passato, nel 2019, venne inserito nella blacklist ucraina a seguito di alcune dichiarazioni sulla Crimea. E a riguardo il cantante: “Hanno capito che non c’entravo niente con quello che pensavano di me. Sono un cantante, non un politico – spiega Al Bano Carrisi – Oggi con l’ambasciata ucraina qui a Roma abbiamo rapporto umani straordinari“.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.