Connettiti con noi

PROGRAMMI

Ilona Staller: come ha riavuto suo figlio grazie all'”Avvocato del Diavolo”

Ilona Staller: la triste vicenda del figlio Ludwig

Pubblicato

su

ilona staller

Ilona Staller: la vicenda del figlio Ludwig

Ilona Staller, nella seconda puntata de L’Isola dei Famosi (quella di giovedì 24 marzo), ha pianto raccontando la triste storia del suo (all’epoca) bambino Ludwig. Ilary Blasi ha quindi dato spazio alla Staller, per far sì che potesse esprimere le sue emozioni. Un racconto che ha commosso il pubblico, i concorrenti e la stessa conduttrice. Ilary ha infatti espresso vicinanza a Ilona: “Sono mamma anch’io, non oso immaginare la sofferenza”. Ma vediamo più nello specifico questa terribile vicenda, prima attraverso le parole di Ilona.

Ilona Staller: “Come se mi avessero tagliato a metà”

Ilona Staller, al pubblico e ai naufraghi ha presentato con queste parole la difficile vicenda che ha dovuto fronteggiare per riavere il suo Ludwig. L’incubo più grande per ogni madre, che diventa realtà: Hanno provato a togliermi mio figlio Ludwig. Per me è stato davvero doloroso, è stato massacrante, terribile. Mi sono sentita davvero morire, avevo perso moltissimi chili. Molte cose le persone non le sanno, ma è stato veramente un grande dolore”.

E poi, la speranza e il momento del riavvicinamento tanto atteso dalla Staller: “Era il 23 dicembre, sono andata in quell’altro Paese per poter parlare poi con un avvocato. In seguito sono tornata a Roma, tra l’ambasciata e i legali alla fine ce l’ho fatta. È stato molto difficile: adesso abbiamo un bel rapporto, lui ha 29 anni, lavora, è molto in gamba. È il più bel figlio del mondo”. La Staller ha però aggiunto: “Mi hanno detto che non posso dire tutto“.

Ilona Staller: la vicenda giudiziaria per Ludwig

Ilona Staller, in arte Cicciolina, ha quindi dovuto fare diverse reticenze sul racconto di come ha riavuto il figlio Ludwig. In effetti la vicenda giudiziaria è complessa e non è certo cosa da sviscerare in sedi non opportune. Facciamo quindi un passo indietro, e cerchiamo di capire le origini di questa vicenda.

Ilona Staller (all’anagrafe Elena Anna Staller) è nata a Budapest nel 1951: ex attrice pornografica ma anche cantante e conduttrice radiofonica. Inoltre, è stata la prima attrice pornografica al mondo ad entrare in un parlamento nazionale (eletta a deputato al Parlamento italiano). Nel 1991 ha sposato lo scultore statunitense Jeff Koons, da cui ha avuto il figlio Ludwig. Ma le cose non andarono bene, già dai primi due anni. Il problema si verificò nel momento in cui la Staller (come per sua stessa ammissione) rapì Ludwig dalla casa di residenza a New York, per portarlo in Italia.

La Corte Suprema di New York emise immediatamente contro la Staller un ordine di arresto per sottrazione internazionale di minore, ma non solo: anche una dichiarazione di ricercata con incarico all’FBI. Jeff Koons, d’altra parte, richiedeva una condanna penale ai danni della coniuge insieme a 8 milioni di dollari di risarcimento in quanto padre sofferente.

Ilona Staller: l’aiuto da parte dell'”Avvocato del Diavolo”

Ilona Staller era – a quel punto – praticamente perseguitata dalla legge internazionale e braccata da ogni parte. L’unico aiuto che riuscì a trovare fu quello dell’avvocato penalista Luca Di Carlo, noto con lo pseudonimo ‘Avvocato del Diavolo’. Costui, già difensore di personaggi di grande spessore, come la popstar mondiale Michael Jackson ed anche della famiglia del politico colombiano Pablo Escobar.

Ilona Staller riuscì quindi a riavere il suo bambino (che oggi ha 29 anni) ma non solo: l’ex attrice pornografica è stata assolta da tutte le accuse a suo carico. Ed è questo il lieto fine che abbiamo visto all’Isola dei Famosi, tra la commozione generale di telespettatori e presenti in studio.

La fonte da cui ci siamo (anche) informati è AgenPress.it.

ilona staller ludwig
Ilona Staller e Ludwig finalmente insieme

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.