Connettiti con noi

Cinema e Teatro

Joe Pesci racconta gli infortuni sul set di “Mamma ho perso l’aereo”: “Ustioni, lividi e altro ancora”

L’attore svela il dolore immenso patito durante le riprese del film

Pubblicato

su

Joe Pesci

Joe Pesci: “Ustioni serie nella scena in cui va a fuoco il cappello”

Le trappole mortali del piccolo Kevin McCallister in Mamma ho perso l’aereo hanno fatto la storia del cinema, divenendo un vero e proprio cult. Le peripezie vissute dai due ladri Marv ed Harry (interpretato da Joe Pesci) non sono state però innocue per i due attori nei loro panni. A raccontarlo è stata la star di Hollywood Joe Pesci, che ha raccontato ai fan del film i danni riportati sul set.

Il racconto dell’attore: “Fortunato ad avere controfigure”

“A parte i bernoccoli, i lividi e i dolori generali che ti aspetti e associ a quel particolare tipo di umorismo fisico, ebbi ustioni serie sulla cima della testa durante la scena in cui il cappello di Harry va a fuoco, ha raccontato Joe Pesci. Certo, per molte scene è stato richiesto l’intervento di stuntmen, ma non sempre: “Ero abbastanza fortunato da avere controfigure professionali per fare le acrobazie vere, quelle più pesanti”.

Il rapporto sul set con Macaulay Culkin

L’attore ha anche parlato del suo rapporto con l’allora bambino protagonista: “Mi ricordo che Macaulay era un ragazzino molto dolce e già molto professionale per la sua età. Volutamente limitai le mie interazioni con lui, per preservare la dinamica tra il suo personaggio, Kevin, e il mio Harry. Non volevo che sullo schermo s’intuisse che fossimo in rapporti amichevoli. Volevo mantenere l’integrità del loro rapporto antagonistico”. Alla domanda se prenderebbe parte ad un nuovo sequel, Joe Pesci ha risposto così: “Mai dire mai, ma a distanza di così tanto tempo sarebbe difficile da replicare”.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.