Connettiti con noi

MUSICA

Maneskin risucchiati dal successo, Damiano: “Ti senti soffocare”

Maneskin risucchiati dal successo mondiale: la paura di soffocare di Damiano e Victoria

Pubblicato

su

maneskin successo

Maneskin in vetta al mondo, ma a che prezzo?

Certo chiunque, o comunque buona parte della popolazione, vorrebbe essere al posto dei Maneskin, ma attenzione perché anche questa fama, questo successo a livello mondiale ha un prezzo. Ne parlano apertamente i diretti interessati intervistati da Vogue Italia: quanto è duro e quanto può essere frustrante essere sempre una rockstar senza pause?

Risucchiati dal successo: dietro le quinte dei Maneskin

Cosa significa essere continuamente Damiano dei Maneskin e sempre meno Damiano e basta? O quanto pesa essere sempre al centro dell’attenzione in quanto Victoria dei Maneskin e mai solo Victoria? Giovanissimi, i Maneskin stanno davvero facendo incetta di premi, riconoscimenti che li stanno portando in giro per il mondo acclamati da folle. Adulti, giovani ragazzi, anziani: il pubblico dei Maneskin è ampio e vario e annovera tutte le nazioni del mondo. Non bisogna però dimenticare che anche solo “essere i Maneskin”, è puro lavoro.

Il timore di Victoria De Angelis: “A volte scriviamo una canzone in 5 giorni”

Intervistati da Vogue Italia, i Maneskin si sono ampiamente raccontati sotto questo delicato aspetto: “Da un paio di anni siamo in moto perpetuo, ed è pazzesco ma anche pericoloso“. Le insidie del successo, la famosa “doppia faccia” della gloria, è cosa nota a tutti. “La mancanza di tempo rischia di intaccare il lato artistico – confessa la bassista – può capitare che ci troviamo a scrivere una canzone in 5 giorni ed è davvero insensato, dovremmo prenderci tutto il tempo del mondo per la nostra musica“.

Le confessioni di Damiano dei Maneskin: “Ti senti soffocare”

Il tempo, quanto mai prezioso, del tutto risucchiato da tour, cerimonie, interviste, concerti. “Il lavorare troppo oltre alle proprie possibilità è quello che ha distrutto le carriere dei migliori artisti delle ultime generazioni – è invece la riflessione di Damiano David – Quando non riesci più a viverti la tua vita perché da una parte dei sommerso dalle responsabilità e dall’altra sei divorato dalla paura di sparire, inizi a soffocare“.

Insomma, i Maneskin sono un fenomeno mondiale sì, ma prima di tutto artisti, musicisti, persone, semplici ragazzi: “Eviterei una seconda ondata di musicisti che impazziscono o muoiono gonfi di medicinali – ha poi concluso Damiano – Ci sono tanti buoni artisti, me li terrei in salute per i prossimi anni“.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.