Connettiti con noi

SERIE TV

Raoul Bova non delude: “Don Matteo piace anche senza Terence Hill”

Raoul Bova è un degno sostituto di Terence Hill: lo dice il pubblico

Pubblicato

su

raoul bova don matteo

Don Matteo senza Terence Hill funziona comunque: Raoul Bova è un degno sostituto

Se si pensava che gli ascolti di Don Matteo sarebbero calati a picco dopo l’uscita di scena di Terence Hill (che pare comunque non sia definitiva), beh, ci si sbagliava. La puntata di ieri era la prima in cui al centro dell’obiettivo c’era Raoul Bova, nei panni di Don Massimo, e il passaggio di testimone non ha scoraggiato gli spettatori, anzi. Gli ascolti di ieri sera sono stati addirittura superiori rispetto a quelli della scorsa settimana: 28.8% di share la settimana passata, 31.1% di share la puntata di ieri.

Raoul Bova: “Don Matteo piacerà anche senza Terence Hill”

Raoul Bova era fiducioso, sapeva che il saluto di Terence Hill non avrebbe comportato necessariamente un fallimento della serie tv. L’attore di Don Massimo ha infatti detto: “Piacerà anche senza Terence Hill. Credo che chi ama una serie, continuerà a guardarla per quegli ingredienti che ha sempre trovato interessanti. Don Matteo parla al cuore e intrattiene, fa sorridere, fa passare una bella serata allo spettatore“.

Raoul Bova e la fede

Raoul Bova ha poi anche raccontato, durante un’intervista rilasciata a Vanity Fair, di come questo ruolo abbia anche contribuito a rafforzare la sua fede, soprattutto durante alcuni momenti difficili della vita. Riguardo al lato spirituale della sua persona, dice: “L’ho sempre avuto, però sicuramente la morte dei miei genitori (nel 2018 e nel 2019, ndr) e poi la pandemia, sono stati dei momenti molto bui per me. Non sapevo come fare, come reagire. E anche se sono sempre stato fortunato ad avere accanto la famiglia e le persone che amo, con la perdita di mia mamma ho barcollato, mi sono sentito solo sulla Terra, anche se soli non siamo mai e loro ci restano sempre nel cuore“.

Telegram Invito LaWebstar