Connettiti con noi

PROGRAMMI

Reazione a Catena, Liorni nella bufera: il pubblico non perdona l’errore

Marco Liorni nel mirino del pubblico di Reazione a Catena: l’erroraccio in puntata

Pubblicato

su

Marco Liorni Reazione a Catena

Marco Liorni nel mirino del pubblico: cos’è successo a Reazione a Catena

Qualcosa è andato storto nel corso dell’ultima puntata mandata in onda di Reazione a Catena, storico ormai quiz della Rai: a commettere l’errore è stato proprio il conduttore, Marco Liorni. E il pubblico non glielo perdona, (e non è la prima volta).

Marco Liorni e l’errore durante il gioco

Se c’è qualcosa che da fastidio al pubblico, quelli sono gli errori soprattutto quando inficiano un gioco o svantaggiano qualcuno. Tutto questo sembra essere accaduto a Reazione a Catena, nel corso della puntata mandata in onda su Rai1 il 18 agosto. Stando a quanto riportato da molti utenti sui social, a commettere l’errore sarebbe stato Marco Liorni. Durante la sfida, la squadra Le pizze a pezzi, stavano cercando di portare a casa la gara e la parola da indovinare era “sedici”. Per farla indovinare, così le due componenti del team hanno incalzato: “Cosa – viene – dopo – quindici”. E qui, l’errore di Liorni, ha interrotto il gioco.

L’ira del pubblico di Reazione a Catena sui social per l’errore di Liorni

Marco Liorni è infatti intervenuto sanzionando in qualche modo le ragazze che avrebbero utilizzato, per far indovinare la parola “sedici“, quella che a suo dire sarebbe stata una parola con la stessa radice. Peccato che, però, al massimo quindici e sedici in comune abbiano solamente il suffisso. Giudicando dunque sbagliato il suggerimento, Liorni ha stabilito che la risposta data fosse sbagliata. La rabbia del pubblico però non è mancata e si è riversata sui social dove i commenti negativi non sono mancati. Molti hanno persino fatto notare come spesso capiti che due parole con lo stesso suffisso (e non radice) vengano usate proprio per suggerire la parola da indovinare, senza però essere mai sanzionate. Insomma, un doppio scivolone ma quello grammaticale è quello che fa più male.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.