Connettiti con noi

SERIE TV

Sarah Scazzi, la docu-serie: Sky Original e il documentario sul delitto di Avetrana

La docu-serie prodotta da Sky Original

Pubblicato

su

Sarah Scazzi avetrana

Anche Sarah Scazzi, dopo la drammatica storia di Yara Gambirasio, diventa oggetto di una narrazione documentaria. Arriva per Sky Original la nuova docu-serie Sarah. La ragazza di Avetrana, prodotto da Groenlandia e tratta dall’omonimo libro scritto da Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni. Un progetto in 4 episodi che racconterà i drammatici fatti che hanno sconvolto l’Italia ormai 11 anni fa, incentrandosi in particolar modo sull’impatto mediatico che ebbe il caso.

Sarah. La ragazza di Avetrana: la nuova docu-serie Sky Original

Sarah. La ragazza di Avetrana è la nuova docu-serie in 4 episodi targata Sky Original, chiamata a ricostruire non soltanto il versante giudiziario e quello mediatico relativo alla morte di Sarah Scazzi, ma anche la spettacolarizzazione che ne è conseguita e che ha reso il piccolo comune di Avetrana un set dell’orrore a cielo aperto.

Lo docu-serie verrà trasmessa dal prossimo 23 novembre, a partire dalle 21.15 su Sky Documentaries e si focalizzerà sui tristi fatti che hanno attirato l’attenzione mediatica più di qualsiasi altro caso di cronaca nera in Italia, talvolta mettendo in secondo piano la stessa ricerca della verità rispetto ad aspetti morbosi o semplicemente più intimi dei protagonisti. Esemplificativo a questo riguardo, il momento drammatico in cui Concetta Serrano, madre di Sarah, scoprì in diretta televisiva che sua figlia non era scomparsa ma, purtroppo, deceduta.

La cronaca nera protagonista del set: il caso di Yara Gambirasio

Yara serie Netflix
Un’immagine tratta dal trailer di Yara. Fonte: Youtube

Altro caso di cronaca che ha fortemente scosso l’Italia è sicuramente quello di Yara Gambirasio, di recente tornato all’onore delle cronache per via del film Yara che ne ripercorre la triste storia. Le pellicola, il cui regista è Marco Tullio Giordana, è già stato distribuito (anche se brevemente) in alcune sale cinematografiche, oltre essere parte del palinsesto di Netflix. Il cast del lungometraggio è di prim’ordine e vanta attori del calibro di Roberto Zibetti, chiamato a dare il volto a Massimo Bossetti, Chiara Bono nel ruolo della giovane Yara e Alessio Boni nel ruolo del Colonnello Vitale.