Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Valeria Marini fa la morale a Selvaggia Lucarelli: la replica, ma non solo a lei

Non solo Marini: Selvaggia Lucarelli replica alla polemica e pizzica anche d’Urso e Parietti

Pubblicato

su

lucarelli marini

Valeria Marini e la morale a Selvaggia Lucarelli sull’esempio di Giorgia Meloni

Ci sono dei “nuovi atti” sulla polemica che tocca da vicino Valeria Marini ma anche Selvaggia Lucarelli, Giorgia Meloni e ora nemmeno più solo loro. La Marini fa la morale su Twitter invitando la Lucarelli ad imparare “tutto” da Giorgia Meloni, a partire da educazione e rispetto per le donne. La Lucarelli replica, e nel rivolgersi alla Marini chiama in causa altri volti noti dello spettacolo come Alba Parietti e Barbara d’Urso.

Valeria Marini e la “lezione” a Selvaggia Lucarelli

Cara Selvaggia hai tanto anzi tutto da imparare da Giorgia Meloni, per esempio il rispetto che ha per gli altri e soprattutto per l’universo femminile e tutte le donne“, queste erano state le parole di Valeria Marini in risposta ad un tweet di Selvaggia Lucarelli su Giorgia Meloni. Un tweet che non solo ha fatto saltare dalla sedia la giornalista stessa ma anche l’intera comunità LGBTQ+, interdetta sulle parole dello showgirl che è salita sul carro dell’ultimo Pride come madrina. Scatenata la polemica, Valeria Marini quasi se ne compiace scrivendo un altro tweet: “Sono contenta che oggi siano usciti diversi articoli sulla vicenda tra me e Selvaggia. Non abbiamo litigato – scrive la showgirl stellare – anche perché, penso che Selvaggia sia una donna molto intelligente e che stimo. Baci stellari“. Un tweet decisamente contraddittorio. Se la ride però la Lucarelli, e replica.

Dal carro del Pride al carro dei vincitori: la polemica sui social

Monta infatti la polemica al grido “dal carro del Pride al carro dei vincitori”, in riferimento al cambio di bandiera della Marini. Dopo aver condiviso il pensiero di Gianmarco Capogna che invita la comunità LGBTQ+ a scegliere con più giudizio i propri rappresentati pena incappare in vip in cerca di stabilità che poco sposano la causa, la Lucarelli ha poi voluto ampliare il discorso. Non più solo Valeria Marini, la replica è generale.

La silente replica della Lucarelli che pizzica anche d’Urso e Parietti

Così la Lucarelli pubblica una foto di Barbara d’Urso al Gay Village, sposando da sempre la lotta contro l’omofobia e spendendosi a sostegno delle lotte LGBTQ+, e una successiva foto della d’Urso in “adorazione” di Matteo Salvini. Lo stesso fa poi con Alba Parietti, che aveva dichiarato: “Non amo salire sul carro del vincitore, ma su quello delle trans“, in occasione del Pride di Genova. Poi le stesse recenti dichiarazioni della Parietti che, nell’eventualità di un governo di destra, appoggerà allora la Meloni: “Non condivido nulla del suo pensiero, ma ho grande rispetto per lei, per la sua coerenza e la sua tenacia“.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.