Connettiti con noi

NEWS

Vittorio Sgarbi difende Memo Remigi dopo la cacciata della Rai

Anche Vittorio Sgarbi, come Caterina Collovati, difende Memo Remigi dopo quanto successo a Oggi è un altro giorno

Pubblicato

su

vittorio sgarbi memo remigi

Vittorio Sgarbi difende Memo Remigi: la cacciata dalla Rai dopo i fatti a Oggi è un altro giorno

Non solo Caterina Collovati ma anche Vittorio Sgarbi ha deciso di scendere in campo nella spinosa questione che ha travolto Memo Remigi, cacciato definitivamente da Oggi è un altro giorno e dalla Rai. Un licenziamento in tronco quello del cantante dopo un fattaccio avvenuto in diretta nello studio di Serena Bortone il 21 ottobre scorso: una molestia a danno dell’affetto stabile della Bortone, Jessica Morlacchi.

Memo Remigi: la bufera, il video e il licenziamento della Rai

Vittorio Sgarbi entra nel vivo di una polemica dai toni molto accesi che ha portato all’allontanamento dalla Rai di Memo Remigi. Compositore e cantante di 84 anni, Remigi ha già chiesto scusa per quanto accaduto in puntata a Oggi è un altro giorno. Un gesto (la mano sul fondoschiena della Morlacchi) che ha provocato uno scossone e che ha descritto a Striscia come un “gioco tra amici finito male“. Si schiera però dalla parte di Remigi Caterina Collovati, convinta che non ci fosse affatto malizia in quel gesto e che anzi, le uniche scuse dovrebbero arrivare proprio a Memo Remigi.

Vittorio Sgarbi in difesa di Remigi: “Se lei non denuncia lo devono riammettere”

La pensa come lei anche Vittorio Sgarbi, intervenuto sulla vicenda a Mow Magazine. “Sicuramente non è una molestia, ma Memo ha oltre 80 anni, insomma è talmente vecchio che non è escluso sia scesa la mano in modo involontario – dichiara Sgarbi – Quando sei vecchio non hai più i riflessi pronti. Poi a quell’età se tocchi il cu*o di una ragazza è come se toccassi la sedia…“. Ma c’è di più perché secondo Sgarbi, oltre a venire meno il motivo dell’allontanamento, la Rai non avrebbe dovuto cacciare Remigi a fronte del fatto che mancherebbe agli atti la denuncia della Morlacchi. “Lui può fare causa all’azienda, specie se lei non dichiara di essere stata molestata. Sta zitta no? – così sempre Sgarbi – Se lei non denuncia, lo devono riammettere“.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lawebstar.it - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sport Review S.r.l. P.I.11028660014