Connettiti con noi

MUSICA

Achille Lauro come Babbo Natale: al San Donato per devolvere ai bimbi di cardiochirurgia 100mila dollari

Achille Lauro incontra 22 bimbi del reparto di cardiochirurgia infantile del San Donato a cui ha voluto donare l’intero ricavato di una sua opera battuta all’asta

Pubblicato

su

Achille Lauro in ospedale

Achille Lauro all’Irccs Policlinico San Donato per incontrare i bimbi dell’ospedale

Achille Lauro, la sua performance artistica diventa un’opera di cuore in tutti i sensi. Già qualche settimana fa avevamo parlato del suo One Night Show, una particolare esibizione di Lauro (che tra qualche settimana vedremo di nuovo in corsa per il Festival di Sanremo 2022) all’Arcimboldi di Milano che lo vedeva al centro della scena con dei sensori attaccati al suo cuore, tali da registrare i battiti che sarebbero poi diventati una NFT, un non fungible token, un’opera digitale che sarebbe poi stata venduta al pubblico e il ricavato devoluto al Repaerto di Cardiologia Infantile del Policlinico San Donato.

Battuta l’opera all’asta dopo lo show, così Achille Lauro si è presentato col suo “cuore” ai bimbi dell’ospedale.

Achille Lauro: la sua opera d’arte battuta per 100mila dollari, il ricavato servirà per acquistare un ecocardio-color-doppler

Achille Lauro su Instagram ospedale San Donato
Il post di Achille Lauro su Instagram

È un moderno Babbo Natale quello che domenica mattina ha bussato alla porta del reparto di cardiochirurgia pediatrica all’Irccs Policlinico San Donato di Milano. Niente Lapponia però per il “nuovo Santa Claus” è nato a Roma ed è uno dei cantanti più affermati in Italia degli ultimi anni, Achille Lauro. Giochi in mano sì, voglia di abbracciare i piccoli 22 bimbi che lo hanno atteso, ma soprattutto un assegno ancor più importante. Così infatti, meglio di Babbo Natale, Achille Lauro ha voluto donare al Reparto i 100mila dollari raccolti durante l’asta dove ad essere stati battuti sono stati i battiti del suo cuore. Così le emozioni provate da Lauro sul palco dell’Arcimboldi si sono trasformate, sotto gli occhi del pubblico, in una straordinaria e futuristica opera d’arte digitale da 100mila dollari interamente donati da Lauro al reparto di cardiochirurgia pediatrica del Policlinico San Donato. “L’ospedale ha investito questo budget acquistando un ecocardio-color-doppler, una macchina high tech di ultima generazione che permette di studiare nel dettaglio le condizioni cardiache e individuare le sue eventuali anomalie“, ha spiegato Achille Lauro sul suo profilo Instagram.

Achille Lauro: chi è Francesca, la sua misteriosa “fidanzata storica”

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.