Connettiti con noi

PROGRAMMI

Armando, l’audio di Marika contro la redazione di Uomini e Donne: “Ti inchioda”

Marika a processo per un presunto audio in cui accuserebbe la redazione di averla “obbligata” a frequentare Marcello

Pubblicato

su

Marika contro Armando per un audio

Marika e il presunto audio contro la redazione di Uomini e Donne

A Uomini e Donne si torna a parlare del presunto audio in possesso di Armando Incarnato che inchioderebbe la dama del Trono Over Marika, accusata di aver insultato e inveito contro la redazione di Maria De Filippi accusandola di averla “obbligata” ad uscire ai tempi con Marcello, ora non più in studio.

Armando Incarnato minaccia di far sentire l’audio ma Marika nega il consenso

Maria De Filippi intavola quasi subito lo spinoso discorso riguardante un audio che sarebbe in possesso di Armando e che andrebbe a inchiodare Marika, accusata di aver inveito contro la redazione di Uomini e Donne. Un audio in cui Marika rivelerebbe lontano dalle telecamere di aver frequentato Marcello solamente perché “obbligata” dalla redazione, infangando così l’operato del team della De Filippi. Un audio che però Marika, a prescindere del contenuto contro il quale si oppone, non ha intenzione di far sentire: “Marika non dà il consenso a far sentire la registrazione“.

Marika e il presunto finto interesse per Marcello “su ordine” della redazione della De Filippi

Armando Incarnato contro Marika per un audio

E di fronte al niet di Marika accrescono per certi versi la credibilità delle dichiarazioni e delle insinuazioni di Armando Incarnato. “Visto che lei riferiva alla redazione che Marcello la incuriosiva, allora le è stato detto ‘datti una possibilità’. Fingono e poi per giustificarsi cosa fanno? Buttano la responsabilità sulla redazione“, tuona inviperito Armando. Cerca invece di spiegare Marika, affatto toccata da un audio che a suo dire nemmeno esisterebbe: “Io ho deciso di partecipare perché da 5 anni sono sola e mi sono data questa possibilità. Non è facile fuori, qui è ancora più difficile. Tutto però pensavo fuorché dover fare la guerra con una persona che oltretutto ho frequentato per un po’ e di cui mi sono invaghita, non capisco il perché di questa cattiveria“, conclude Marika parlando sempre di Armando che a suo dire la starebbe infangando senza nessun motivo. “Cattiveria gratuita, non ho fatto niente di brutto nei suoi confronti. È brutto che lui abbia inveito contro di me con quelle parole così pesanti ed è brutto che nessuno degli uomini abbia detto nulla“, ha poi continuato Marika, accusando di essersi sentita indifesa nello studio di Uomini e Donne.

Gianni e Tina dalla parte di Armando: “Hai la coscienza sporca”

Rispondi, allora perché non autorizzi?”, domanda Armando tornando sull’audio incriminato in suo possesso. “Perché hai violato la mia privacy“. “Io non mi pento perché conoscendoti ho capito che c’è gente che pur di arrivare ai propri obiettivi nella vita calpesta gli altri. Quando ti sedevi in centro studio – ritorna poi Armando sulla frequentazione tra Marika e Marcello – raccontavi di essere presa da lui, ma dai. Ti sedevi e al telefono mi dipingevi tutt’altro, e io lo sapevo che fingevi. Ti dicevo ‘se non ti piace, non lo baceresti, perché ci esci?’“. Dello stesso avviso sono poi Gianni Sperti e Tina Cipollari che di fronte al niet di Marika sembrano odorare il sentore di coscienza sporca: “Io non amo Armando e nemmeno i suoi modi ma lui è disposto a portare una registrazione in cui Marika insulta e accusa la redazione, lei non vuole, quindi Marika non ha la coscienza pulita“, tuona Sperti seguito dall’eco di Tina “quell’audio ti inchioda“.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.