Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Ascolti tv, debutto al top per il GF Vip: nostalgia o merito del nuovo cast?

Cosa ci dicono gli ascolti tv di ieri, 13 settembre, sulla riuscita del Grande Fratello Vip: è davvero tutto merito del cast o gode della nostalgia?

Pubblicato

su

ascolti tv gf 2021

Gli ascolti tv dicono molto se non tutto dei sentimenti della società che popola sedie e divani davanti alla scatola nera. Parlando della serata di ieri, lunedì 13 settembre, è interessante soffermarsi sui numeri raccolti dalla prima puntata della nuova edizione, la sesta, del Grande Fratello Vip.

3 milioni di spettatori, arrotondando per eccesso, e oltre il 20% di share: dati che offrono ottimi spunti per riflessioni più ampie e ancor più interessati se posti a confronto con quelli raccolti dal Grande Fratello Vip l’anno scorso e degli anni precedenti. Risultato brillante sì o risultato brillante no?

Grande Fratello Vip 6: i dati d’ascolto di ieri sera

Dati alla mano, il Grande Fratello Vip 6, quello di Katia Ricciarelli e Raffaella Fico per intenderci, ha collezionato più ascolti della coppia De Blanck – Zorzi, almeno alla prima di campionato. I dati d’ascolto relativi alla serata del 13 settembre 2021 che ha visto debuttare su Canale5 il Grande Fratello Vip, volto alla sua sesta edizione e per la terza volta consecutiva affidato ad Alfonso Signorini, raccontano di un reality che alla prima puntata ha saputo “fare meglio” dell’anno passato, quello della Golden Edition.

Grande Fratello Vip 2021: 20,7% di share; 2.860.000 spettatori davanti allo schermo

zorzi e signorini
Tommaso Zorzi in qualità di ex vincitore al Grande Fratello Vip 2021

Grande Fratello Vip 2020: 18,99% di share; 2.833.000 spettatori allo schermo.

zorzi pretelli gf vip 2020
Tommaso Zorzi e Pretelli alla finale del Grande Fratello Vip 2020

Un gap ravvicinato, nulla di così eclatante eppure questi numeri possono essere tradotti, ribaltati e analizzati con un occhio un po’ più attento, meno sensibile ai dati in real-time e più su larga scala, capace di abbracciare l’intero orizzonte dello share. Il risultato raccolto ieri sera da Signorini può essere sicuramente definito un ottimo risultato e non può che essere sulla carta migliore rispetto a quello collezionato alla prima dell’anno scorso. Ma è veramente un risultato brillante o lo strascico nostalgico dell’edizione precendente?

Un Grande Fratello Vip tira l’altro… agli ascolti

Andando indietro e tornando al Grande Fratello Vip di Ilary Blasi, mai nessuna prima puntata dei suoi GF ha collezionato meno di 3 milioni e mezzo di spettatori, e nemmeno gli ultimi Grande Fratello Nip di Barbara d’Urso al debutto hanno raccolto dati inferiori ai 3 milioni di spettatori. Anche solo di fronte a questi dati, i generali debutti di Signorini si attesterebbero comunque al di sotto. Entrando poi nel vivo della passata edizione della quale tutto si può dire fuorché sia stata un flop, anzi, il GF Vip di Tommaso Zorzi, Gregoraci e De Blanck al debutto non superò la soglia minima del 18,99% di share, aggiudicandosi ai tempi titoli di giornali come “parte male il Grande Fratello Vip, il peggior debutto di sempre“; “partenza flop per il Grande Fratello Vip“. I fatti, le dinamiche e un cast eccezionale ribaltarono il risultato in maniera sorprendente e indimenticabile ma c’è da dire che, quell’iniziale “poca sensibilità” al GF Vip 2020 non si poteva che tradurre come diretta conseguenza di una tiepida annata che lo aveva preceduto, quella del GF Vip 4, la prima di Signorini dopo il crollo della Blasi e quello della vittoria di Paola Di Benedetto.

Il Balotelli di Schrodinger: assente o presente, al GF Vip ha sempre il dito puntato contro

Il GF Vip, un reality che piace per nostalgia o di per sé?

Sfiducia, un po’ di noia e tedio per quel prodotto che anche nella sua versione “vip” era già arrivato alla sua quarta edizione non avevano certo giovato alla partenza del GF Vip 5, la Golden Edition che ha portato nuovamente al centro dell’attenzione i vipponi e il reality grazie, soprattutto, alle loro personalità e al momento storico che ha ricucito volente e nolente i rapporti tra la televisione e il suo pubblico. Sulla scorta di quel che il Grande Fratello Vip 5 è stato l’anno passato e alla luce di quei 4.298.000 spettatori e del 25,4% di share collezionato dalla finale che ha visto trionfare Zorzi, era inevitabile che quest’anno il pubblico un po’ per nostalgia del passato e curiosità sul futuro fosse interessato ad assistere alla presentazione del cast. Ascolti dunque ottimi per Signorini, ma la passata edizione quanto ancora influirà sui dati d’ascolto? Sarà inevitabile continuare a osservare i dati per scoprirlo e per comprendere quanto il pubblico abbia voglia ancora di Grande Fratello Vip allo stato puro in quanto reality o se, l’affetto per l’edizione passata sia e sarà ancora il vero motore della macchina con l’occhio.