Connettiti con noi

Attualità

Ligabue e Accorsi contro la Lega di Salvini: arriva la diffida

Luciano Ligabue insieme ad Accorsi e Procacci diffida la Lega di Matteo Salvini: “Gravissima violazione”

Pubblicato

su

ligabue radiofreccia lega salvini

La Lega di Salvini usa senza permesso il “credo laico” di Radiofreccia

Luciano Ligabue insieme all’attore Stefano Accorsi e a Domenico Procacci di Fandango hanno presentato formalmente una diffida nei confronti la Lega per Salvini premier. Al centro dell’attenzione un estratto del film Radiofreccia, inserito senza alcun permesso in un video diffuso sui social per la campagna elettorale.

La diffida nei confronti della Lega per Salvini premier

Mancano ormai solamente più giorni alle elezioni politiche italiane del prossimo 25 settembre e ogni partito è chiamato a sparare le ultime cartucce prima che li avvolga il silenzio elettorale, poi le urne stesse. Giorni concitati alla disperata ricerca degli ultimi voti che hanno indotto le agenzie di comunicazione dei partiti ad un “di più” anche ben oltre i permessi, come è successo per la Lega di Matteo Salvini.

Il video di Radiofreccia usato senza permesso dalla Lega per la campagna elettorale

Al centro dell’attenzione c’è uno degli ultimi post pubblicati sui social da Matteo Salvini, in piena campagna elettorale. “Tratto da una storia vera“, il nome del video della durata di poco più di un minuto e mezzo. Sin dai primi secondi si nota infatti l’inserimento di un estratto dal film Radiofreccia con protagonista l’attore Stefano Accorsi. Come però denunciato via social, il video estratto dal film è stato politicamente usato senza aver chiesto alcun permesso.

La diffida di Accorsi, Ligabue e Procacci: “Gravissima violazione”

Giù le mani da Radiofreccia“, scrivono Luciano Ligabue, Accorsi e Procacci della Fandango sui social, annunciando di aver formalmente diffidato La Lega per Salvini Premier. Una diffida che arriva per l’appunto per “l’utilizzo di un brano audio con la voce di Stefano Accorsi tratto dal film Radiofreccia illegittimamente inserito all’interno di un video elettorale attualmente diffuso su tutti i social media e ripreso dalla stampa“.

ligabue radiofreccia lega salvini
La diffida pubblica di Luciano Ligabue su Twitter

Come si legge nel comunicato, nella diffida viene contestata “la gravissima violazione dei loro diritti sul film e la spregiudicata utilizzazione dello stesso“. E ancora, sempre dal comunicato: “La Lega ha infatti usato il ‘credo laico’ di Radiofreccia per la propria campagna elettorale, senza chiedere alcuna autorizzazione (che non sarebbe stata concessa) e con grave sprezzo della legge sul diritto d’autore“. A conclusione, viene chiesta l’immediata rimozione del video/elemento tratto da Radiofreccia.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.