Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Massimo Giletti smentisce la “fuga” da Fabio Fazio: “Non mi fa paura”

Il padrone di casa di Non è l’Arena allontana i sospetti di una “fuga strategica”

Pubblicato

su

Massimo Giletti Non è l'arena

Massimo Giletti e Non è l’Arena torneranno su La7 a partire da questa sera 29 settembre, non più nella prima serata di domenica ma in quella del mercoledì, come già annunciato in precedenza. Intervistato in tempi recenti, il giornalista (che è stato anche vittima nell’ultimo periodo di Scherzi a Parte) ha sfatato l’ipotesi che il suo spostamento sia dovuto ad una presunta intenzione di evitare la concorrenza di Fabio Fazio, in onda come sempre la domenica sera con Che Tempo che Fa su Rai3.

Massimo Giletti: “Non mi fa paura”

In una recente intervista a TvBlog.it, Massimo Giletti ha avuto modo di parlare dei prossimi impegni lavorativi che lo riporteranno sul piccolo schermo alla conduzione del suo storico programma, Non è l’Arena. Dopo il rinnovo per due anni del programma, e la volontà di Cairo di avere ancora Giletti nella propria scuderia, Non è l’Arena è slittata sorprendentemente al mercoledì sera, spostandosi dalla sua canonica prima serata di domenica. Una scelta che portato con sé alcune riflessioni facendo anche insorgere il sospetto che in qualche modo Giletti volesse “scappare” dalla concorrenza di Fabio Fazio, fisso la domenica sera con Che Tempo Che Fa.

Massimo Giletti sulla concorrenza di Fazio

Parlando dei cambi di rotta, da quello che lo ha allontanato anni fa dalla Rai a quello che lo ha portato a cambiare serata spostandosi nel cuore della settimana, Massimo Giletti ha smentito le illazioni a TvBlog.it: “Non mi fa paura. Ho letto anche che sono scappato da Fazio. Io ho rispetto per Fazio ma se avessi avuto paura di Fazio non sarei mai andato in onda di domenica, con una “scialuppa” contro una ‘portaerei'”. Le stesse parole le ha rilasciate anche al settimanale DiPiù, come riportato da Il Fatto Quotidiano: “È una sfida che mi stimola molto e ho scelto io di cambiare giorno. Voglio vivere una nuova avventura – aveva dichiarato Giletti – Quando sono arrivato a La7 sono stato io a chiedere di andare in onda la domenica. E ho anche dimostrato di poterlo battere sul piano degli ascolti“, nessuna fuga dunque ma decisioni frutto di scelte diverse.

Non è l’Arena: cosa aspettarsi da questa nuova edizione

Manca dunque pochissimo al ritorno sul piccolo schermo dell’amato giornalista, pronto a rinnovare e rinnovarsi nello studio di Non è l’Arena anticipando e spiegando qualcosa nel corso della conferenza stampa tenutasi ieri e riportata da TvBlog.it: “In Rai è impossibile fare questo tipo di lavoro perché le pressioni sono troppo alte. Io le ho vissute dall’interno. Un giorno, il direttore generale Rai mi convocò, mi chiamò alle 8, e mi disse ‘Lei mi deve spiegare se è di destra o di sinistra’ – ha raccontato Giletti – Noi non guardiamo chi è di destra o chi è di sinistra ma si deve resistere a delle pressioni. Fare il mio programma in un’azienda di Stato è difficile“.

Giletti e il perché dell’assenza a Scherzi a Parte

Quanti ai temi che verranno trattati, sempre Giletti anticipa una grossa inchiesta su una regione italiana. E tornando invece sul motivo della sua assenza in studio a Scherzi a Parte che gli ha giocato un tiro mancino, Giletti ha spiegato: “Ho un contratto con La7, quindi non ci sono andato. Già ho fatto la figura del cogl**ne – ha chiosato Giletti – Sono stati bravi… Lo scherzo è stato fatto due estati fa“.

Advertisement

Più Tv e Spettacolo

Advertisement

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.