Connettiti con noi

MUSICA

This is BLANCO: l’enfant prodige del Festival compie 19 anni

I 19 anni dell’enfant prodige vincitore del Festival di Sanremo 2022

Pubblicato

su

Blanco anni 19 compleanno

Blanco compie gli anni: 19 anni per il futuro della musica italiana

Blanco ci ha fatto impazzire, senza farci male. L’enfant prodige del Festival di Sanremo, fresco di titolo di vincitore insieme al “fratello maggiore” Mahmood, compie 19 anni eppure la sua presenza sul palco, la sua voce e la sua disinvoltura fanno dubitare della sua età. Acerbo, giovanissimo, fresco, nuovo, blanchito bebe non è solamente il presente ma incarna il futuro del panorama musicale italiano, il ruggito di una generazione nuova che ancora non abbiamo imparato a conoscere a fondo. Così Blanco che parlare di lui come Riccardo è quasi straniante. Genuino, spontaneo, spavaldo quel che basta per avanzare sul palco dell’Ariston con disinvoltura sebbene Amadeus non abbia ancora finito di annunciarlo. E non è arroganza, è pura fanciulezza. Ma quando canta, quando arriva quel dimmi che non ho ragione e vivo dentro una prigione e provo a restarvi vicino ma scusa se poi mando tutto a putta*e e, non si dirti ciò che provo, è un mio limite nessuno si ricorda più che quel ragazzo ha appena 19 anni, compiuti oggi, 10 febbraio.

Blanco: la promessa della musica classe 2003

Classe 2003, parla di sé bambino Blanco e fa tenerezza ascoltarlo dall’alto del suo record di “cantante maschio più giovane ad aver vinto al Festival di Sanremo“. “Vederli orgogliosi di me è la più grande soddisfazione. Da bambino li facevo dannare“, parole di Blanco, o meglio di Riccardo, subito dopo il trionfo sanremese che descrivono bene la sua dualità, la sua capacità di far rimanere ferme per ore orde di ragazzine fuori dall’Hotel de Paris a Sanremo e il suo talento così fresco ma maturo da far venire voglia ai 40enni di canticchiare ossessivamente Brividi, Mi fai impazzire. All’anagrafe Riccardo Fabbriconi, Brescia è la sua città e lo si intuisce in conferenza stampa dopo la vittoria al Festival quando, scorgendo un bresciano come lui, gli viene spontaneo quel “pota“.

Blanco: una carriera di soli successi tra record e dischi di Platino

Per parlare della sua carriera sono più significativi i numeri che gli anni dal momento che il suo primo Ep risale appena al 2020, non più di due anni prima di aggiudicarsi un titolo che, per intenderci, la pluripremiata a Sanremo Iva Zanicchi ha conquistato per la prima volta solamente a 27 anni. Abbandonando l’età anagrafica, al posto di Blanco parlano bene i numeri della sua musica. Aveva solamente 17 anni quando con Belladonna (adieu), il suo primo singolo pubblicato nel 2020, colleziona oltre 2 milioni di ascolti su Spotify al mese. Da lì un crescendo: oltre 5 milioni di stream con Notti in Bianco per non parlare di La Canzone Nostra, al fianco di Salmo e Mace. Disco di Platino, primo posto della classifica Fimi/GfK dei singoli più venduti in Italia, al primo posto su Spotify, Apple Music, Amazon Music, Youtube e Shazam. E in tutto questo, Blanco, diventa maggiorenne. Ed è sempre e ancora solo il 2021, e Blanco continua ad avere 18 anni, quando arriva la collaborazione con Sfera Ebbasta: Mi fai impazzire, un tormentone nazionale da 47 milioni di stream e ben 3 dischi di Platino. 27 i dischi di Platino totali, 7 i dischi d’oro e un concerto, Blu Celeste Tour, tutto esaurito. Numeri e titoli che fanno sfigurare quasi la vittoria al Festival di Sanremo, arrivata come una ciliegina sulla torta al fianco di Mahmood con il brano Brividi che, al suo debutto, è la canzone più ascoltata al mondo su Spotify.

Blanco e Mahmood: come si sono conosciuti e come è nata ‘Brividi’, l’emblema di Sanremo 2022

Blanco al Festival di Sanremo 2022

E di amicizia con Mahmood si deve parlare per raccontare il presente e con tutta probabilità anche il futuro di “blanchito“. Riccardo e Alessandro (Mahmood) non sono i classici “amici di una vita” ma amici da poco più di un anno, incontratisi nello studio di registrazione del produttore di Blanco, il celeberrimo Michelangelo. Una nota sbagliata al pianoforte, due voci che si incontrato ed empaticamente risuonano insieme dando vita da “un errore” proprio Brividi. Amici, colleghi, complici e innamorati della loro Brividi al punto da cantarsela, dedicarsela sul palco dell’Ariston.

Blanco e la verità sul “fratello morto” in Blu Celeste

Nessun fratello di sangue morto però per Blanco nonostante siano in molti convinti che in Blu Celeste Riccardo si riferisse ad un familiare molto stretto. “Chissà come stai lassù, ogni notte, è blu celeste“, così Blanco rivolge spesso gli occhi al cielo cantando questo brano che dà il nome anche al suo tour, Blu Celeste Tour. Il pensiero ad una persona che sarebbe stata maggiorenne poco prima di Blanco stesso lasciando dedurre che si tratti di una persona più grande, un amico al pari di un fratello, che non c’è più.

Blu Celeste Tour biglietti: concerti sold out in poche ore

Si scherza in queste ore e i social pullulano di meme divertenti sul “fenomeno Blanco” dal momento che migliaia di persone non hanno fatto in tempo a caricare la pagina per acquistare i biglietti per il Blu Celeste Tour che già si parlava di “tutto esaurito”. Sold out qualsiasi data, qualsiasi concerto previsto per Blanco in giro per l’Italia e poco importa che si cerchi di ascoltarlo a Matera o alla Reggia di Venaria, il risultato è lo stesso. Non c’è più alcun biglietto disponibile, a riprova di un successo straordinario per il giovane 19enne. Da Padova, il 3 aprile, a Milano il 17 settembre: date su date a cui se ne sono dovute aggiungere altre per dar modo a tutti di partecipare visto il sold out a poche ore dall’apertura delle vendite. E ad oggi, le date, sono comunque tutte esaurite.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.