Connettiti con noi

MUSICA

Gianni Morandi in gara al Festival a 50 anni dal debutto: indiscrezioni e anniversari di Sanremo 2022

50 anni dal debutto di Morandi ma anche 40 da Vado al Massimo, 20 dal debutto di Anna Tatangelo: i simboli anniversari del Festival di Sanremo 2022

Pubblicato

su

Anniversari Festival di Sanremo 2022

Festival di Sanremo in attesa di conferme: la macchina del Festival è già in moto da tempo ma iniziano a trapelare, da chi lavora a stretto contatto con gli addetti ai lavori, le prime indiscrezioni. Si vocifera fitto-fitto che potrebbe, per la grande occasione, tornare sul palco dell’Ariston un pilastro della musica italiana, Gianni Morandi. Lui, che in tempi relativamente recenti il Festival di Sanremo lo ha condotto per due volte, a distanza di 50 anni esatti dalla prima volta potrebbe tornare all’Ariston in veste di big in gara.

Festival di Sanremo 2022: Gianni Morandi torna in gara?

Manca sempre meno al Festival di Sanremo, l’evento musicale italiano più atteso e che proprio in quest’ultimo anno ha visto ridonata luce grazie all’eco mondiale che ha avuto la vittoria dei Maneskin, lanciati in orbita dal loro primo posto sul gradino del podio dell’Ariston con Zitti e Buoni. Si riparte, ancora una volta, dall’unica certezza: Amadeus, navigato direttore artistico arrivato a fare tris e non più tris, presumibilmente al fianco dell’amico Fiorello che ancora però non ha fatto sapere nulla. E mentre sempre più giovani scalpitano per trovare spazio su quel palco che tanta fortuna ha portato ai Maneskin e che, in fondo dei conti, ha reso possibile il ritorno in Italia di una manifestazione di prestigio come l’Eurovision, fonti vicine agli ambienti sanremesi come quelle di TvBlog.it, sembrano aver intercettato alcune idee di Amadeus.

Accadeva al Festival di Sanremo nel:

1952

1972

1982

1992

2002

2012

Gianni Morandi e il debutto nel 1972

Gianni Morandi al Festival nel 1972

Tra queste ci sarebbe l’intenzione di riportare sul palco dell’Ariston il grande Gianni Morandi. Il cantante sembra abbia ricevuto non poche avances per spingerlo a prendere parte al Festival in qualità di big in gara in un anno molto simbolico per lui. Nel 2022 infatti Gianni Morandi celebrerà 50 anni esatti dalla sua prima volta al Festival: un debutto risalente al 1972, quando Morandi calcò l’Ariston classificandosi 4° con il brano Vado a lavorare. Se queste fossero le reali intenzioni di Amadeus è allora possibile prevedere, sfogliando calendari e appunti, alcuni anniversari che cadranno nel 2022 riguardanti il Festival che potrebbero, per l’occasione, essere festeggiati con momenti ad hoc.

I 70 anni dall’impresa di Nilla Pizzi e i 50 anni di Montagne Verdi e Piazza Grande

Partendo da lontano, nel 2022 saranno passati 70 anni esatti da quel singolare, storico ed unico traguardo tagliato da Nilla Pizzi, unica cantante ad essere riuscita ad aggiudicarsi tutti i 3 posti sul podio (essendo, ai tempi, prevista la partecipazione del singolo con più brani), con Vola Colomba, Papaveri e papere e Una donna prega. Nel 2022 saranno passati poi 50 anni anche dall’esordio di Carla Bissi, nota con lo pseudonimo di Alice, per la prima volta sul palco come per Marcella Bella (e così la sua Montagne Verdi); e saranno anche 50 anni da Piazza Grande, capolavoro di Lucio Dalla che ai tempi si classificò settimo.

40 anni di Vado al massimo e Felicità, capolavoro di coppia

Al Festival di Sanremo 2022 potrebbero poi trovare spazio celebrazioni speciali per i primi 40 anni del premio della Critica, istituito nel 1982, medesimo anno in cui sul palco dell’Ariston salirono per la prima volta Fiordaliso, Mia Martini, Zucchero e Vasco Rossi. Difficile da credere ma nel 2022 saranno trascorsi ben 40 anni da Vado al massimo, e da tempo si vocifera che Vasco possa tornare per l’occasione al Festival proprio per “restituire” il microfono. Da non dimenticare che, come il successo di Vasco, nel 2022 compie 40 anni anche l’iconica Felicità di Al Bano e Romina, secondi sul podio sanremese nel ’62 dietro a Storie di tutti i giorni di Riccardo Fogli.

Altri anniversari: 20 anni di Anna Tatangelo e 10 anni di Emma Marrone

Sempre nel 2022 saranno poi trascorsi 30 anni dalla vittoria di Luca Barbarossa con la sua Portami a Ballare, oltre ad essere il 30esimo anniversario de Gli uomini non cambiano, successo di Mia Martini. 30 anni anche dal debutto di Tosca (con Cosa farà Dio di me) e 20 dal debutto di Anna Tatangelo, vincitrice della Sezione Giovani con Doppiamente fragili nel 2002. 20 saranno anche gli anni trascorsi dalla prima volta all’Ariston di Alexia, seconda sul podio con Dimmi come, e 20 anni giusti da successi come Salirò di Daniele Silvestri e L’immenso di Patty Pravo. Lascia ancor più a desiderare poi, in ultimo, osservare come siano già trascorsi 10 anni da quel 2012, anno della vittoria di Emma Marrone con Non è l’Inferno. Grandi anniversari dunque, chissà quanti di questi troveranno tempo e spazio sul palco più in vista d’Italia.