Connettiti con noi

PROGRAMMI

GF Vip, Signorini svela i retroscena: “C’è chi ha chiesto 800mila euro”

Aspettative, retroscena, speranze: Alfonso Signorini racconta il reality alla luce dell’imminente ritorno in tv

Pubblicato

su

alfonso signorini e i cachet al gf vip

È tutto pronto per l’imminente inizio della sesta stagione del Grande Fratello Vip di cui e proprio in questi giorni è stato ufficializzato lo straordinario cast di vipponi che tra lunedì 13 e venerdì 17 settembre (previsto dunque già in medias res il doppio appuntamento settimanale con il GFVip) faranno il loro ingresso oltre la porta rossa aperta da Alfonso Signorini, ancora una volta padrone di casa dopo l’enorme successo riscosso dalla precedente edizione vinta da Zorzi. Emergono ora novità e retroscena rivelati dal conduttore stesso e che vanno ad anticipare ciò che vedremo in tv e soprattutto ciò che non abbiamo avuto modo di vedere in sede di “trattative“.

GF Vip, parla Signorini: “Si passa dalla leggerezza al dramma”

Un Grande Fratello Vip 6, quello che sta per iniziare, destinato a far a lungo parlare di sé: in realtà non è possibile sapere già dal principio “per quanto parleremo” del reality di Canale 5 dal momento che, come puntualizzato da Signorini, è prevista la sola data d’inizio ma non una data di fine che verrà stabilita in divenire. Proprio Signorini ha voluto aprirsi su aspettative e retroscena sulle pagine del suo settimanale Chi, di cui è direttore, entrando nel vivo della selezione e dei criteri adottati: “Ho cercato di assemblare tutti i colori possibili, tenendo presente che l’attenzione del pubblico è rivolta alle storie delle persone che entreranno nella Casa. Provengono tutte da esperienze diverse, si passa dalla leggerezza al dramma, ma ogni concorrente ha un pezzo di vita che deve ritrovare, cercando gli affetti più nascosti“, dichiara Signorini che proprio per questo ha voluto nella casa personalità con passati difficili e di sofferenza come quello di Manuel Bortuzzo, Nicola Pisu. Niente in comune tra di loro se non la volontà di affacciarsi ad un’intima rinascita.

Opinioniste forti per concorrenti coraggiosi

Storie di coraggio, personalità schiette e dirette come quelle di Soleil Sorge, Sophie Codegoni, Jo Squillo ma anche Katia Ricciarelli non scherza: “Katia è una donna di forte temperamento, volitiva, ha la ‘cazzimma’“, chiosa Signorini che ha voluto puntare sul carattere anche nella scelta delle sue spalle, le due opinionisti Adriana Volpe e Sonia Bruganelli. “Fin dalla prima seduta fotografica ho capito che ne vedremo delle belle e gestirle non sarà facile“, dice di loro Signorini che ha voluto accompagnarle ad altre due opinioniste “pop” in quanto “popolari”, perché prese direttamente dal pubblico: “Sono due mine vaganti, due grandi sorelle che ho scovato e che sono la risposta femminile ai vecchietti del Muppet Show. Sognavo di avere mia zia e mia mamma in studio e ho trovato queste due sorelle milanesi di 70 e passa anni“.

Il retroscena sui cachet: “C’è chi ha chiesto 800mila euro

C’è di più però oltre il confine di ciò che vedremo ed è proprio ciò che in questi mesi non abbiamo visto: le trattative, le richieste di partecipazione e tutto ciò che è stato il “reclutamento” dei vipponi. Nessuna “lotta” per convincere i vip a partecipare: “Sono venuti tutti volentieri. E non per soldi perché non ci sono più i cachet di una volta, nonostante quello che ha chiesto Raz Degan – sottolinea e puntualizza Signorini, tornando su un argomento ostico che ha minato le ultime due settimane di preparazione al reality – Certo, è un lavoro, ma ci sono concorrenti che avrebbero guadagnato di più continuando a fare quello che facevano fuori“. Ma proprio parlando di Raz Degan, che per partecipare avrebbe chiesto centinaia di migliaia di euro, Signorini svela “il peggio”: “C’è anche chi ha chiesto 800mila euro. Ma ripeto, preferisco concorrenti che lo fanno perché sentono di voler fare questo tipo di esperienza, non per soldi“.