Connettiti con noi

TV e SPETTACOLO

Claudio Baglioni, Massimo Ranieri e Milly Carlucci: chi avrebbe condotto il Festival al posto di Amadeus

Da Claudio Baglioni a Massimo Ranieri: tutte le alternative della Rai al “no” di Amadeus

Pubblicato

su

Claudio Baglioni al Festival di Sanremo

Dai papabili big in gara alle papabili personalità che potrebbero affiancare Amadeus nel corso delle canoniche 5 serate di Festival di Sanremo, appuntate in agenda tra il 1° e il 5 febbraio del 2022. Iniziano a scalpitare dietro le quinte le voci di corridoio che riportano nomi su nomi di papabili cantanti in gara ma anche di papabili big della scena musicale pronti a tornare all’Ariston in veste di co-conduttori. Tra tante incognite l’unica certezza di questo Sanremo 2022 sembra essere lui, Amadeus, giunto alla terza conduzione consecutiva sulla scia di un successo straordinario.

Ma se Amadeus avesse detto “no”? O se semplicemente la Rai avesse voluto affidare la conduzione a qualcuno di diversi, quali sarebbero stati gli scrutinabili?

Ama-Ter al Festival ma in caso di rifiuto? Le alternative della Rai

Se non fosse scontato Amadeus alla conduzione della futura 72esima edizione del Festival di Sanremo, quali conduttori avrebbero potuto contendersi la conduzione della kermesse più attesa dell’anno? A rivelarlo è TvBlog.it che parlando di Festival di Sanremo è in grado di spoilerare come, nel caso in cui Amadeus avesse rifiutato la sua edizione-ter, la scelta sarebbe ricaduta più o meno sui “soliti nomi”. Subito dopo Amadeus, in pole per il titolo di direttore artistico al Festival di Sanremo 2022 ci sarebbe stato infatti Claudio Baglioni, colui dal quale il Festival Amadeus l’ha ereditato.

Milly Carlucci ma anche Massimo Ranieri e De Filippi

Massimo Ranieri al Festival di Sanremo

Niente di nuovo sotto al sole facendo poi il nome di Carlo Conti, terzo in lizza e anche lui già ben rodato a Sanremo avendo condotto il Festival anche lui per ben 3 volte. Meno scontato il nome di Massimo Ranieri, più e più volte tornato in veste di ospite o cantante in gara ma mai da direttore artistico e invece fortemente accreditato, ora ma anche in futuro, il nome il Alessandro Cattelan. Il conduttore di Da Grande, nuovo programma che lo ha portato in Rai, sarebbe stato in lizza per la conduzione del Festival di Sanremo sebbene il suo nome fosse comunque il più quotato all’Eurovision, soffiatogli però si direbbe da Mika. A questi nomi sarebbero da aggiungere suggestioni rosa parlando di una conduzione al femminile con Milly Carlucci, la più quotata in Rai a salire sul palco dell’Ariston ben prima di Simona Ventura, Maria De Filippi e Mara Venier.

Advertisement

Più Tv e Spettacolo

Advertisement