Connettiti con noi

MUSICA

Eurovision 2022: cantanti, ospiti, regolamento, scaletta e programma

Tutto quello che è possibile sapere e che ci si può chiedere sull’Eurovision 2022 di Torino: ospiti, serate, scaletta, canzoni, storia e informazioni utili dettagliate sull’evento

Pubblicato

su

Tutto sull'Eurovision 2022: di Torino: scaletta programma canzoni cantanti ospiti nazioni scommesse

Eurovision Song Contest 2022 a Torino

Tutto pronto (o quasi) per l’evento musicale dell’anno: lEurovision Song Contest 2022 a Torino. L’evento musicale, il cui acronimo più diffuso è ESC, è un festival di carattere internazionale che quest’anno si svolgerà in Italia per via della precedente vittoria dei Maneskin. Tutto quello che bisogna sapere sull’Eurovision a Torino: ultimi aggiornamenti, il programma, la scaletta, i cantanti, gli ospiti, i conduttori, le date, le curiosità e tutte le informazioni utili sull’evento.

Eurovision 2022 a Torino: tutto quello che c’è da sapere

Eurovision Song: ultime notizie, gli aggiornamenti

Qui di seguito vi terremo aggiornati con tutte le ultime news e gli aggiornamenti relativi all’Eurovision Song Contest 2022 a Torino dal 10 al 14 maggio.

Gianluca Ginoble de Il Volo positivo al Covid

AGGIORNAMENTO 12/05/2022Gianluca Ginoble de Il Volo è risultato positivo al Covid poco prima di doversi esibire, questa sera, sul palco dell’Eurovision 2022 in qualità di ospite della seconda serata. Al momento si valutano collegamento virtuali per permettere al cantante di esibirsi ugualmente a distanza.

Il retroscena sul “porca vacca” di Laura Pausini: non era una gaffe, ma una gag

AGGIORNAMENTO 11/05/22 – Emerge a ore di distanza dalla diretta della prima serata dell’ESC 2022 un retroscena. Un “dietro le quinte” che riguarda da vicino Laura Pausini. La conduttrice ieri sera, durante l’annuncio dei 10 finalisti, sembrava essersi lasciata sorprendere dall’emozione, incespicandosi. Un tentennamento che l’ha portata ad esclamare: “porca vacca“, un momento commentato e particolarmente apprezzato per la spontaneità. Peccato che, a giudicare dai video e dalle fonti che confermano, non si sia trattato di una gaffe ma di una vera e propria gag. La Pausini avrebbe infatti ceduto il passo più al copione della Rai che alla spontaneità.

Macron avrebbe chiesto di squalificare i Maneskin nel 2021

AGGIORNAMENTO 11/05/2022 – Sembra emergere solo a distanza di un anno un retroscena sull’Eurovision Song Contest del 2021, vinto dai Maneskin. Un retroscena riguardante un presunto messaggio che nientemeno che Emmanuel Macron avrebbe inviato ad un giornalista francese l’anno scorso, ai tempi commentatore già dell’ESC per la Francia. “Devi fare qualcosa“, sembra abbia scritto Macron chiedendo al giornalista di agire per sanzionare l’Italia e così favorire la Francia, subito dietro. Leggi di più sulla notizia.

Benassi, Dardust e Sophie and the giants: il medley che contempla Gigi D’Agostino

AGGIORNAMENTO 10/05/2022 – Sarà un medley di grandi successi dance italiani quello su cui si cimenteranno gli ospiti Benny Benassi, Dardust e Sophie and the giants. Un medley che contemplerà anche i più grandi capolavori dance di Gigi D’Agostino, un tributo che ha il sapore di omaggio nella città natale del celebre dj. Leggi nel dettaglio la scaletta della prima serata.

Raffaella Carrà: ci sarà un omaggio all’Eurovision 2022

AGGIORNAMENTO del 10/05/2022 Raffaella Carrà verrà omaggiata all’Eurovision Song Contest. L’ufficializzazione dell’omaggio è avvenuta durante un’intervista rilasciata da Laura Pausini alla tv spagnola. “Avrei adorato condurlo anche con lei“, ha dichiarato la Pausini nel corso della chiacchierata con il giornalista spagnolo. Il tempo non sarà tantissimo, l’anima di Raffaella Carrà rivivrà sul palco dell’ESC2022: “ – ha dichiarato la Pausini – Lei sarà qui con noi“.

Il rutto di Mahmood in conferenza stampa: il video è virale

AGGIORNAMENTO 07/05/2022 – Arriva il primo episodio “esilarante” durante la conferenza stampa a pochi giorni dal via dell’Eurovision di Mahmood e Blanco, i vincitori di Sanremo che rappresenteranno l’Italia. Un piccolo “incidente” che ha avuto come protagonista Mahmood che, durante la conferenza stampa, si è lasciato scappare un rutto (qui il video) poi coperto con la bocca. Troppo tardi però e il video della conferenza stampa è diventato virale in pochissimi istanti.

Quanto è costato l’Eurovision 2022 a Torino

AGGIORNAMENTO 05/05/2022 – Nel corso di un intervento sull’Eurovision 2022 a Torino riportato da Ansa, il sindaco Lo Russo è intervenuto in merito ai costi di produzione dell’evento. L’Eurovision Song Contest 2022 sarebbe costato circa 14 milioni, una cifra in linea se non al “ribasso” rispetto alle precedenti. Sempre il sindaco avrebbe stimato però anche la ricaduta che l’evento potrebbe avere 6/7 volte tanto. Scopri qual è stata l’edizione dell’Eurovision più costosa degli ultimi anni.

Eurovision 2022: interviene la censura

AGGIORNAMENTO 04/05/2022Si abbatte la censura sull’Eurovision 2022. Le ultime notizie relative all’evento avrebbero visto l’EBU richiedere ufficialmente dei cambiamenti ad alcune delegazioni in gara. Nel mirino della “censura” ci sarebbero finiti un brano, Eat Your Salad, presentato dai Citi Zeni per l’Estonia e il brano Sekret di Ronela Hajati per l’Albania. Per quanto riguarda il primo caso da rivedere sarebbe il testo della canzone all’interno del quale vi sarebbe un esplicito riferimento sessuale nella prima strofa (il termine pussy, che l’EBU avrebbe chiesto di sostituire). Il secondo caso da rivedere sarebbe la coreografia della canzone: l’EBU avrebbe chiesto di modificare alcuni movimenti dei ballerini giudicati eccessivamente provocanti. Leggi di più sulla notizia.

Che cos’è l’Eurovision Song Contest: la storia del festival internazionale della musica

Lo conosciamo tutti “all’inglese” con il nome di Eurovision Song Contest, ma precedentemente per quanto riguarda l’Italia l’evento era anche noto come Gran Premio Eurovisione della Canzone. Con questo nome, e con quello di Eurofestival successivamente, il festival musicale di carattere internazionale è diventato ambito e noto in tutto il mondo. La prima edizione dell’Eurovision risale al lontano 1956, ed è stato celebrato per la prima volta a Lugano. L’evento è caratteristico per essere annuale e per essere organizzato dai membri dell’Unione Europea di Radiodiffusione, UER. Scopri 12 curiosità sull’Eurovision dal 1956 al 2022.

La prima edizione dell’Eurovision nel 1956

La prima edizione dell’Eurovision Song Contest è avvenuta il 24 maggio del 1956 al teatro Kursaal di Lugano, in Svizzera e al tempo vi parteciparono solamente 7 Paesi, tra cui l’Italia. Previsto fin dal principio che il festival avrebbe di anno in anno cambiato location e Paese, dal 1958 entrò effettivamente in vigore la regola che il vincitore dell’Eurovision avrebbe trascinato con sé, l’anno successivo, il festival nel suo Paese. Leggi di più sulla storia dell’Italia all’Eurovision.

Come funziona l’Eurovision: il meccanismo

Attualmente all’evento possono partecipare tutti i Paesi le cui tv pubbliche risultino associate all’European Broadcasting Union, ovvero l’EBU. Sbaglia dunque chi pensa che a partecipare all’Eurovision siano le nazioni. Più corretto è dire infatti che al festival prendono parte le “televisioni”. Ogni cantante che vi partecipa è di fatto chiamato a rappresentare più che la nazione la televisione del Paese di appartenenza. Per partecipare o rappresentare una nazione all’Eurovision Song Contest non è nemmeno previsto che il cantante designato ne possieda la nazionalità: sufficiente è infatti che almeno uno degli autori della canzone in gara sia del Paese di rappresentanza. È questo il caso del più attuale Achille Lauro, in gara all’Eurovision per San Marino. Riguardo sempre al “come funziona l’Eurovision”, dal 1999 non è più obbligatorio che il cantante designato canti nella lingua del Paese che rappresenta.

Perché l’Australia partecipa all’Eurovision?

Nell’immaginario collettivo si ha l’idea che l’Eurovision sia una questione puramente “europea”, ma così non è. Come noto e già ribadito, all’Eurovision Song Contest partecipano non tanto le nazioni in quanto tali quanto più le televisioni dei Paesi associate all’EBU. Il perché però dell’Australia in gara ha origine di tutt’altra natura: l’Australia fa parte del circuito alla luce di un fortissimo interesse che l’Eurovision ha da sempre suscitato nel Paese. Molto seguito sin dal 1983, alla luce dell’interesse dimostrato, l’Australia venne chiamata a presenziare in qualità di “ospite d’onore” all’Eurovision Song Contest del 2015, in occasione del 60esimo anniversario dell’evento. Successivamente, nel 2019, la SBS (tv pubblica australiana) ha confermato la presenza dell’Australia in qualità di Paese in gara sino al 2023.

Perché la Turchia invece non partecipa?

Così come si può spiegare il perché della partecipazione dell’Australia, è possibile spiegare anche il perché della non-partecipazione della Turchia. In gara dal 1975, la Turchia ha deciso di chiamarsi fuori dall’Eurovision Song Contest nel 2013. Il motivo è di natura polemica: la Turchia ha deciso di non partecipare più come forma di protesta alla regola che vede i Big Five (chi sono i Big Five?) godere del diritto di accedere direttamente alla finale senza passare dalle semifinali.

Perché Israele potrebbe ritirarsi dall’Eurovision 2022

* Al momento non è ancora dato sapere se effettivamente Israele prenderà parte all’Eurovision Song Contest. Uno sciopero interno al Paese e relativo al ministero degli Esteri potrebbe infatti compromettere la presenza di Israele a Torino. Al momento non è ancora però stato confermato il ritiro.

L’esclusione della Russia dell’Eurovision Song Contest 2022

Risale alla fine febbraio/inizio marzo l’annuncio da parte dell’organizzazione dell’Eurovision 2022 relativo all’esclusione dall’evento della Russia. “Nessun cantante russo parteciperà all’Eurovision Song Contest di quest’anno“, recitava il comunicato dell’EBU diffuso il 25 febbraio scorso. Un’esclusione presa nei giorni immediatamente successivi all’aggressione della Russia all’Ucraina: “L’inclusione di una voce russa nel Contest di quest’anno porterebbe discredito alla concorrenza“, spiegava così il comunicato.

I Big Five: le 5 nazioni che accedono direttamente alla finale

Prima ancora di illustrare dettagliatamente il programma delle serate dell’Eurovision Song Contest 2022, è bene specificare il motivo per il quale l’Italia, e non solo, non si esibirà durante le semifinali. Il motivo è da ricondursi ai Big Five, ovvero le 5 nazioni che o hanno sostenuto economicamente da sempre l’UER o che hanno partecipato alla fondazione dell’Eurovision. Tra i Big Five ci sono Italia insieme a Francia, Germania, Regno Unito e Spagna. In qualità di Stati “fondatori”, i Big Five hanno diritto di accedere direttamente alla finale dell’Eurovision Song Contest senza passare dalle semifinali. Solitamente ai Big Five, annualmente, si aggiunge una sesta nazione alla lista degli aventi diritto di accedere direttamente alla finale. Un vantaggio che la competizione offre al Paese ospitante l’evento. Essendo però quest’anno l’Italia il Paese ospitante, già parte dei Big Five, il cerchio si stringe a 5 nazioni.

Eurovision Song Contest 2022: il regolamento

Il regolamento dell’Eurovision Song Contest prevede che partecipino i cantanti “designati” internamente dal Paese che andranno a rappresentare. Ogni Paese ha un suo concorso interno, deciso dell’emittente televisiva che porta ad individuare il cantante che successivamente rappresenterà la tv nazionale al festival internazionale. Tra le regole “base” per chi partecipa, all’interno di un regolamento più volte rivisto negli anni, vi è l’età minima: ogni cantante per partecipare deve aver compiuto almeno 16 anni e si potranno esibire al massimo 6 persone (in caso si tratti di gruppi) sul palco.

Come dicevamo, non c’è alcuna restrizione sulla lingua della canzone che però deve necessariamente durare non più di 3 minuti (e il perché di questa regola è tutto italiano). Durante la gara live all’Eurovision Song Contest nessun cantante può contare sull’aiuto dell’auto-tune e la canzone deve essere stata “inedita” sino ad un periodo di tempo prestabilito. Scopri tutti i nomi dei cantanti in gara all’Eurovision 2022, il titolo della canzone e l’ordine di esibizione.

Perché in Italia va all’Eurovision chi vince il Festival di Sanremo?

Il legame tra Eurovision Song Contest e Festival di Sanremo è più stretto di quello che si può immaginare. La storia vuole infatti che per l’Eurovision Song Contest ci si ispirò al già noto Festival di Sanremo: l’idea, alle origini dell’Eurovision, arrivò dal giornalista italiano Sergio Pugliese che successivamente, ispirandosi a Sanremo, la propose a Marcel Bezencon, direttore generale dell’epoca dell’UER. Un motivo dunque storico quello per il quale, di rito, è la Rai a proporre al vincitore del Festival di Sanremo di partecipare all’Eurovision Song Contest.

Il vincitore di Sanremo può non partecipare all’Eurovision Song Contest

In mano al vincitore del Festival di Sanremo decidere se partecipare o non partecipare. Esistono nella storia casi in cui il vincitore del Festival di Sanremo ha deciso di non partecipare all’Eurovision come nel 2016. Il quell’anno gli Stadio, vincitori del Festival con il brano Un giorno mi dirai, hanno deciso di rinunciare all’Eurovision a causa di un tour già programmato offrendo il posto alla seconda classificata, Francesca Michielin con il brano Nessun grado di separazione.

Chi rappresenta l’Italia all’Eurovision 2022

A rappresentare l’Italia quest’anno all’Eurovision Song Contest 2022 a Torino sarà la coppia di cantanti composta da Mahmood e Blanco, freschi vincitori del Festival di Sanremo 2022 con il brano Brividi. Come da regolamento, i due cantanti hanno dovuto mettere mano a Brividi per renderla conforme alle regole dell’Eurovision: il brano non può per regolamento durare più di 3 minuti. Mahmood e Blanco hanno già reso noto che i 30 secondi recisi riguarderanno la parte finale della canzone in gara. Prima volta per Blanco, si tratta invece della seconda volta per Mahmood all’Eurovision: il cantante aveva già partecipato al festival nel 2019 dopo aver vinto in solitaria il Sanremo 2019 con la canzone Soldi. Nel 2019 Mahmood si classificò secondo all’Eurovision con 472 punti. I Maneskin si sono aggiudicati la vittoria dell’Eurovision nel 2021 con 524 punti.

Il caso Achille Lauro in gara per San Marino

Come già spiegato, a rappresentare la tv nazionale di un Paese può essere il cantante di un’altra nazione a patto che ci sia però almeno un connazionale a rappresentanza del Paese tra gli autori del brano. Ha fatto a lungo discutere a questo proposito Achille Lauro che, non potendo concorrere per l’Italia, ha vinto la possibilità di partecipare per San Marino con il brano Stripper. Achille Lauro si esibirà all’Eurovision nella seconda serata, durante la semifinale prevista il 12 maggio. In tanti hanno commentato la decisione di Lauro di partecipare all’Eurovision per una nazione diversa dall’Italia: da Mahmood, comprensivo, a Gabbani molto più polemico. Leggi il testo di Stripper.

Quando si esibisce l’Italia all’Eurovision?

Essendo l’Italia quest’anno il Paese ospitante il festival internazionale, il Bel Paese ha avuto la possibilità di estrarre anzitempo il bigliettino con su scritto la propria posizione nell’elenco delle esibizioni della finale. L’Italia di Mahmood e Blanco si esibirà nel corso della serata finale e sarà il nono Paese a salire sul palco nell’arco della serata che prevede 25 esibizioni in tutto.

Eurovision 2022: le date delle serate

L’Eurovision Song Contest, come vuole la tradizione, si celebra ogni anno nel mese di maggio. Le date da segnare in agenda relative ai Live dell’Eurovision sono 3: la prima serata di semifinale martedì sera 10 maggio; la seconda serata di semifinale giovedì sera 12 maggio e l’ultima serata della finale prevista sabato 14 maggio. Per tutte e tre le serate l’ora di inizio dello show è fissato alle 21:00.

Eurovision Song Contest 2022 a Torino: il programma

Il programma dell’Eurovision Song Contest 2022 prevede che quest’anno il festival venga celebrato in Italia, la nazione aggiudicatasi la cerimonia grazie alla vittoria, nel 2021, all’Eurovision dei Maneskin con il brano Zitti e buoni, già vittoriosi del Festival di Sanremo 2021. Sono 3 le serate di festival: il 10 e il 12 maggio, durante le quali si disputeranno le semifinali, e il 14 maggio serata invece della finale dell’Eurovision Song Contest 2022.

Programma e scaletta della prima serata: la prima semifinale dell’Eurovision 10 maggio 2022

La serata del 10 maggio del 2022 sarà la prima dell’Eurovision Song Contest a Torino. Sarà la prima semifinale prevista dal programma e l’evento avrà inizio alle 21:00. La prima semifinale prevede l’esibizione sul palco, allestito al Pala Olimpico di Torino, di 17 Paesi e voteranno sia Francia che Italia.

La lista delle nazioni che si esibiranno nel corso della prima serata di semifinali e l’ordine di esibizione:

  1. Albania
  2. Lettonia
  3. Lituania
  4. Svizzera
  5. Slovenia
  6. Ucraina
  7. Bulgaria
  8. Paesi Bassi
  9. Moldavia
  10. Portogallo
  11. Croazia
  12. Danimarca
  13. Austria
  14. Islanda
  15. Grecia
  16. Norvegia
  17. Armenia

Al termine della prima serata verranno decretati i nomi dei 10 Paesi che accederanno alla finale dell’Eurovision sabato 14 maggio. Alla gara in sé si aggiungono piccoli dettagli rivelati da Emanuele Cristofoli e svelati a La Stampa: “Più di 40 ballerini faranno un omaggio al sole come simbolo di gioia, vita e speranza“, così su una delle esibizioni che animeranno la prima semifinale.

Prima serata dell’Eurovision Song Contest: i primi 10 finalisti

AGGIORNAMENTO 11/05/2022 – Dopo l’esibizione di tutte e 17 le nazioni in gara nel corso della prima semifinale dell’Eurovision Song Contest, Laura Pausini, Cattelan e Mika hanno annunciato i primi 10 finalisti che accedono direttamente alla finale di sabato 14 maggio. Come ribadito, l’ordine con il quale sono stati annunciati era del tutto casuale e non ordine di preferenza di voto. I primi 10 finalisti dell’ESC 2022 sono:

  1. Svizzera
  2. Armenia
  3. Islanda
  4. Lituania
  5. Portogallo
  6. Norvegia
  7. Grecia
  8. Ucraina
  9. Moldavia
  10. Paesi Bassi

Esclusi dunque definitivamente dalla gara Albania, Lettonia, Slovenia, Bulgaria, Croazia, Austria e Danimarca. Durante la prima serata dell’Eurovision in qualità di ospite si è esibito sul palco Diodato, acclamato dal pubblico. Prima di lui sul palco Dardust insieme a Benny Benassi e ai Sophie and the Giants per un tributo alla musica dance italiana degli anni ’70. Critiche per il risicato omaggio a Raffaella Carrà, durato poco meno di 30 secondi e anche per la telecronaca dell’evento in italiano di Cristiano Malgioglio e Gabriele Corsi. Leggi il commento de LaWebstar.it sulla prima serata dell’ESC.

Ascolti tv della prima serata dell’Eurovision 2022

AGGIORNAMENTO 11/05/2022 – Promettenti e al di sopra delle aspettative gli ascolti tv collezionati dalla prima serata di semifinali dell’Eurovision Song Contest. Nella tarda mattinata di mercoledì 11 maggio sono giunti i numeri degli ascolti: 5,5 i milioni di spettatori con uno share pari al 27%.

Programma e scaletta della seconda serata: la seconda semifinale 12 maggio

La seconda serata dell’Eurovision Song Contest 2022 è prevista il 12 maggio 2022. Si tratta della seconda serata di semifinali e avrà inizio sempre alle ore 21:00. Durante la seconda serata saranno 18 i Paesi ad esibirsi al Pala Olimpico. La seconda sera votano anche Germania, Regno Unito e Spagna.

Chi si esibisce il 12 maggio e in che ordine:

  1. Finlandia
  2. Israele (in attesa*)
  3. Serbia
  4. Azerbaigian
  5. Georgia
  6. Malta
  7. San Marino
  8. Australia
  9. Cipro
  10. Irlanda
  11. Macedonia del Nord
  12. Estonia
  13. Romania
  14. Polonia
  15. Montenegro
  16. Belgio
  17. Svezia
  18. Repubblica Ceca

Al termine della seconda serata verranno decretati i nomi dei 10 Paesi che accederanno alla finale dell’Eurovision sabato 14 maggio. In apertura alla seconda semifinale vedremo al centro del palco Alessandro Cattelan che farà un ironico “spaccato” sulla cultura italiana e sugli italiani.

Programma e scaletta della finale dell’Eurovision sabato 14 maggio

Il programma della finale prevede l’esibizione delle 20 nazioni che nelle serate precedenti hanno superato le semifinali alle quali si aggiungono le esibizioni delle Big Five. Bisognerà dunque attendere la fine delle semifinali per scoprire quali saranno i Paesi, al di là di Spagna, Italia, Francia, Regno Unito e Germania, ad accedere alla finale. È già possibile sapere però in che momento della serata si esibirà l’Italia.

Il “momento Pausini” e il “momento Mika” durante la finale

Mentre Alessandro Cattelan sembra avrà uno spazio tutto suo nel corso della seconda semifinale dell’Eurovision, Laura Pausini è stata la prescelta per la finale di sabato. Si tratterà di un momento ritagliato appositamente sulla Pausini che riproporrà alcune delle sue più importanti canzoni in 5 lingue diverse. Ma non solo Pausini: anche Mika avrà uno spazio importante nella serata di sabato: il cantante, oltre ad un medley delle sue più importanti canzoni, lancerà anche il suo nuovo singolo.

Jury Show e Family Show: che cosa sono

L’Eurovision Song Contest 2022 non prevede eventi che copriranno solamente le 3 serate di competizione. Il pubblico può infatti decidere di prendere parte anche alle prove generali durante le quali esprimeranno il proprio voto le giurie dei Paesi partecipanti. Sono previste 3 serate di Jury Show, il 9, 11 e 13 maggio alle ore 21:00 al Pala Olimpico. Il Family Show è invece la terza prova generale che avviene nel giorno stesso della serata ufficiale. Sono previsti 3 Family Show: il 10, il 12 e il 14 maggio, sempre al Pala Olimpico di Torino. Il pubblico potrà partecipare agli eventi acquistando i relativi biglietti.

Chi conduce l’Eurovision 2022?

Quest’anno saranno 3 i conduttori dell’Eurovision Song Contest 2022: conducono il festival Laura Pausini, Alessandro Cattelan e Mika. Una scelta non poi così classica dal momento che la conduzione “corale” dell’evento è prevista solo dal 1978: prima la conduzione poteva essere affidata ad un solo ed unico conduttore. Pausini, Cattelan e Mika ereditano lo scettro dagli olandesi Chantal Janzen, Edsilla Rombley, Jan Smit e Nikkie de Jager.

L’ultima volta che l’Eurovision Song Contest ha avuto una conduzione italiana era il 1991, edizione condotta da Gigliola Cinquetti e da Toto Cutugno. Prima di loro, l’unica italiana ad aver condotto l’Eurovision era stata la cantante e conduttrice Renata Mauro nel 1965. Sempre per quanto riguarda l’Italia, proprio come è stato nel 2021, saranno Cristiano Malgioglio, Gabriele Corsi (e Carolina Di Domenico in aggiunta) a commentare l’Eurovision per la Rai. Proprio Malgioglio poco prima dell’evento ha svelato il suo podio.

I rumors precedenti all’annuncio a Sanremo 2022

L’annuncio della conduzione a tre formata da Pausini, Cattelan e Mika è stata ufficializzata nel febbraio scorso in occasione del Festival di Sanremo 2022. Tra gli altri nomi che erano circolati anzitempo c’era anche Chiara Ferragni.

Tutti gli ospiti dell’Eurovision 2022: la scaletta

Fino all’ultimo non sarà possibile dare conferma dell’intera lista di ospiti che si avvicenderanno sul palco dell’Eurovision. Qui di seguito i nomi degli ospiti che verranno confermati man mano e inseriti nel paragrafo relativo alla serata della loro esibizione.

Ospiti della prima serata: la semifinale del 10 maggio 2022 (in aggiornamento)

Diodato è stato uno dei primi cantanti ad essere confermato come ospite all’Eurovision 2022. Il cantante arriverà di “diritto” sul palco di Torino: l’ex vincitore del Festival di Sanremo nel 2020 non poté infatti partecipare all’Eurovision. Nel 2020 l’evento venne cancellato a causa della pandemia ed è l’unica eccezione nella storia del festival internazionale. Insieme a Diodato, attesi per la prima serata anche Dardust, Benny Benassi e Sophie and The Giants.

Ospiti della seconda serata: la semifinale del 12 maggio 2022 (in aggiornamento)

Durante la seconda serata di semifinali dell’Eurovision 22 si esibirà sul palco torinese Il Volo. Il trio formato da Boschetto, Ginoble e Barone tornerà dunque sul palco europeo dopo averlo già calcato con Grande Amore nel 2015, classificandosi terzo.

Ospiti della finale dell’Eurovision il 14 maggio 2022 (in aggiornamento)

Al momento non sono state rilasciate notizie. Seguiranno aggiornamenti in attesa di conferme sugli ospiti della seconda serata. È possibile però annunciare la quasi certa presenza dei Maneskin ospiti in occasione della finale. La loro presenza è dovuta dal rito dell’Eurovision: il regolamento vuole che siano i vincitori uscenti a premiare i nuovi vincitori. Ai Maneskin si aggiunge, come ospite della finale dell’Eurovision, anche Gigliola Cinquetti. La cantante di Verona è stata la prima italiana vincere 58 anni fa, nel 1964, l’Eurovision Song Contest con il brano Non ho l’età (per amarti).

Maneskin ospiti all’Eurovision 2022: quando e che ruolo avranno

Tra gli ospiti dell’Eurovision Song Contest 2022 dovrebbero esserci quasi sicuramente anche i Maneskin. I vincitori dell’Eurovision 2021 dovrebbero salire sul palco nel giorno della finale del festival, sabato 14 maggio. C’è anche un perché: i Maneskin non saranno dei semplici ospiti ma avranno anche un ruolo. Come da tradizione dell’Eurovision infatti, sono i vincitori uscenti a consegnare il premio finale al vincitore della nuova edizione.

I Maneskin all’Eurovision canteranno il nuovo singolo Supermodel

AGGIORNAMENTO DEL 6/05/22 – In occasione dell’Eurovision 2022 i Maneskin non solo saranno presenti sul palco come vincitori uscenti. I Maneskin, che dovranno consegnare il premio al nuovo vincitore dell’ESC 2022, saliranno sul palco e canteranno per la prima volta dal vivo il nuovo singolo Supermodel, disponibile su Spotify dal 13 maggio.

Come funziona il voto: il pubblico e le giurie nazionali

Entriamo nel vivo di come funziona il televoto dell’Eurovision e di conseguenza la competizione. Andando per step, i cantanti che partecipano all’Eurovision saranno votati da 2 giurie: la giuria popolare, ovvero il pubblico a casa mediante televoto; la giuria nazionale degli esperti. Per ogni Paese in gara è chiamato a votare sia il pubblico che la propria giuria nazionale di esperti di musica eletta internamente. Tanto il pubblico quanto la giuria hanno il 50% del peso sulla votazione finale. Tra le regole fondamentali del voto dell’Eurovision c’è l’impossibilità, per ogni Paese, di votare per se stesso. Leggi nel dettaglio come funziona il televoto e il voto della giuria nazionale.

Cosa vince chi vince l’Eurovision?

Contrariamente a quanto si può pensare, non è previsto denaro per chi si aggiudica la vittoria dell’Eurovision Song Contest. In palio vi è solamente il prestigio, ovviamente la pubblicità a livello internazionale, l’onore e la gloria di aver trionfato al termine di una gara così combattuta e che vede partecipanti da tutto il mondo. Generalmente, una volta eletto il vincitore dell’Eurovision, è il campione dell’anno precedente a consegnare l’iconico premio: un trofeo a forma di microfono in vetro. Al termine della premiazione, il vincitore – o i vincitori – vengono chiamati ad esibirsi un ultima volta sul palco.

I favoriti alla vittoria dell’Eurovision 2022: le scommesse

Chi vincerà l’Eurovision Song Contest 2022? Ovviamente non è dato saperlo sino alla finale del 14 maggio al Pala Olimpico di Torino, ma gli scommettitori hanno già espresso il loro parere. In vetta alla classifica dei papabili vincitori secondo il mondo delle scommesse c’è l’Ucraina con i Kalush Orchestra, seguito subito dopo dagli italiani Mahmood e Blanco e infine da Cornelia Jakobs, in gara per la Svezia.

FantaEurovision by FantaSanremo, il gioco: 1 squadra, 5 cantanti e 1 capitano

Sulla falsariga del FantaSanremo, vinto quest’anno da Emma Marrone, è previsto uno speciale FantaEurovision. Una gara alternativa che non inficia sulla competizione vera e propria ma che premia il fantallenatore che, selezionando 5 cantanti tra i partecipanti all’Eurovision, collezionerà più punti. Leggi tutte le notizie relative al regolamento del FantaEurovision.

Eurovision 2022: dove vederlo in tv, radio e streaming

L’Eurovision Song Contest 2022 sarà trasmesso in diretta su Rai1 nelle sere del 10, 12 e 14 maggio a partire dalle 21:00 e il commento dell’evento è stato affidato a Cristiano Malgioglio, Gabriele Corsi e Carolina Di Domenico. Al contempo la diretta dell’Eurovision sarà trasmessa su RaiPlay e Rai Radio 2. Nelle ultime settimane un altro annuncio da parte della Rai ha confermato la trasmissione dell’Eurovision in altissima qualità anche su Rai4K, canale numero 210 di Tivùsat. Su Rai Radio 2 saranno Ema Stokholma e Gino Castaldo a seguire l’evento.

Arrivare all’Eurovision: come raggiungere il Pala Olimpico

Sono attesi in migliaia da tutta Italia, dall’Europa e dal mondo per l’Eurovision 2022 di Torino. L’evento si tiene al Pala Olimpico, anche noto come PalaIsozaki, situato nel quartiere Santa Rita della città. Non lontano dal centro, il Pala Olimpico (Corso Sebastopoli 123) è raggiungibile in una 30ina di minuti dalle 3 più importanti stazioni ferroviarie della città: Torino Porta Nuova, Torino Porta Susa e Torino Lingotto. Per chi arriverà a Torino in aereo, il tragitto sino al Pala Olimpico prevede un bus dall’aeroporto di Caselle al centro città con fermata consigliata a Torino Porta Susa. Leggi tutte le informazioni su come raggiungere il Pala Olimpico di Torino.

Eurovillage al Parco del Valentino dal 7 al 14 maggio: gli eventi OFF dell’Eurovision 2022

Non solo musica al Pala Olimpico: pullula la città di Torino di eventi collaterali e di luoghi dedicati al festival internazionale. Chi non potrà accedere alle serate live potrà viversi ugualmente l’atmosfera negli “altri luoghi” dell’Eurovision. Si chiama Eurovillage il luogo prediletto ad affluenza libera – fino a 17mila persone – è stato allestito al Parco del Valentino e partecipare non prevede costo (evento gratuito) né prenotazione. Gli eventi avranno inizio nella giornata del 7 maggio, ogni giorno sino al 14 maggio, e sempre dalle 17:00 in poi.

Che cos’è l’Eurovillage: eventi, chioschi e maxi-schermi

L’Eurovillage di Torino è stato allestito al Parco del Valentino, in Corso Massimo D’Azeglio. Sarà dunque il parco più importante della città ad ospitare l’evento OFF dell’Eurovision Song Contest 2022. Una location leggermente decentrata rispetto alla prima ipotesi che voleva l’Eurovillage allestito in Piazza San Carlo, nel cuore di Torino. Nello specifico all’interno dell’Eurovillage saranno 2 i palchi allestiti: un primo al Castello del Valentino, che ospiterà un palco coperto, e un secondo invece all’interno del palco all’aperto. Due invece i maxi-schermi che verranno allestiti e sui quali verranno trasmesse in diretta le serate live dell’Eurovision il 10, il 12 e il 14 maggio. Saranno circa 30 i chioschi allestiti per tutto il parco, nei pressi degli eventi.

Come raggiungere l’Eurovillage di Torino al Parco del Valentino

L’Eurovillage si estenderà da Corso Massimo D’Azeglio a Corso Vittorio Emanuele II. Dalla principale stazione di Torino Porta Nuova l’Eurovillage è raggiungibile a piedi in circa 20 minuti, in auto in circa 5 minuti o con i mezzi pubblici viaggiando a bordo della linea bus 67 (fermata Ormea) o del tram 9 (fermata Ormea). Da Torino Porta Nuova l’Eurovillage è raggiungibile anche in metro direzione Bengasi in una decina di minuti (fermata Nizza). Dalla stazione di Torino Porta Susa l’Eurovillage è raggiungibile in metro (direzione Bengasi, fermata Nizza) in meno di 20 minuti; con il tram 9 (fermata Ormea) in 30 minuti circa. Per chi arriverà alla stazione di Torino Lingotto l’Eurovillage sarà raggiungibile in circa 15 minuti in metro (direzione Fermi, fermata Nizza) ma anche a bordo del bus linea 8 dalla fermata Garessio con fermata Valperga Caluso.

Il programma dell’Eurovillage di Torino dal 7 al 14 maggio

Eurovillage: il programma del 7 maggio

Tutto avrà inizio a pochi giorni dalla prima serata di semifinali dell’Eurovision, alle 17:00 del 7 maggio 2022. Ad inaugurare gli eventi OFF al Parco del Valentino sarà Lidia Maksymowicz in occasione della Giornata della Pace. A seguire, sempre il 7 maggio, sono attesi cmqmartina (Martina Sironi ex X Factor) G Pillola, Michelle David & the True Tones, Dutch Nazari con Federico Cimini e Alessandro Burbank, Tun e Dub Fx.

Eurovillage: artisti e programma dell’8 maggio

Attesi nella giornata di domenica 8 maggio all’Eurovillage i Queen of Saba, Karma B, Elasi e Plastica, Cristina D’Avena e per chiudere la giornata i BlueBeaters con Lo Stato Sociale.

Eurovillage al Valentino: il programma del 9 maggio

Si esibiranno al Parco del Valentino a meno di un giorno dall’inizio dell’evento, lunedì 9 maggio, Fabrizio Sandretto, i Melancholia ex di X Factor, Legno, i Negrita e Slava. All’evento, in occasione della Giornata dell’Europa per la Pace: Eu #standwithUkraine, saranno presenti anche Pina Picierno, vicepresidente del Parlamento europeo; Helena Dalli, Commissaria europea all’Uguaglianza e la scrittrice Yaryna Grusha Possamai, scrittrice e giornalista per Linkiesta.

Eurovillage: il programma del 10 maggio

Nessun evento OFF nella giornata del 10 maggio, primo giorno ufficiale di semifinali di Eurovision: all’Eurovillage verrà però proiettato l’evento su numerosi maxi-schermi già installati.

Eventi e programma Eurovillage dell’11 maggio

Attesi per l’11 maggio all’Eurovillage del Valentino Bianco, cantautore torinese, Johnson dei Righeira, i Bandakadabra, Ensi con Dave_Zeta la crew torinese composta da Rico Mendossa, Axell, Diss Gacha, Cicco Sanchez, Angelino Panebianco, Odt, Oliver Green, Thai Smoke, Santi, Joelz, Michael Sorriso, Manny Rivera e Sean Poly. Si aggiungono alla lista degli artisti attesi mercoledì al Valentino anche i Paloma e i Motel Connection.

Eurovillage: il programma del 12 maggio

Giovedì 12 maggio, sulla falsariga del 10, all’Eurovillage verrà trasmessa al seconda serata di semifinali dell’Eurovision Song Contest.

Eurovillage: il programma e gli eventi del 13 maggio

Venerdì sera 13 maggio, nel giorno del World Music, saranno i Kakawa ad aprire le danze all’Eurovillage seguiti da Alessio Biondì, il celebre Mace, i The Sweet Life Society, il grande trombettista Roy Paci e Davide Shorty, ex X Factor e Festival di Sanremo.

Eurovillage: programma ed eventi il 14 maggio, finale dell’ESC 2022

Il 14 maggio sarà la serata più importante per l’ESC 2022, il giorno della finale. Ovviamente l’evento verrà trasmesso, come i precedenti, attraverso maxi-schermi e all’Eurovillage saranno presenti i Quartetto del Conservatorio Statale di Musica Giuseppe Verdi di Torino.

Biglietti Eurovision 2022

Dal 7 aprile scorso è stato possibile acquistare i biglietti per le serate dell’Eurovision Song Contest 2022. È anche noto però come nel giro di poche ore i biglietti siano andati sold-out (circa 25mila biglietti). Prevedendo il fenomeno però, nelle settimane successive sono stati rilasciati nuovi lotti di biglietti. Non solo però 10, 12 e 14 maggio: è possibile infatti acquistare i biglietti per prendere parte al Jury Show di lunedì 9 maggio, ore 21:00; al Family Show di martedì 10 maggio, ore 15:00; Jury Show di mercoledì 11 maggio, ore 21:00; al Family Show di giovedì 12 maggio, ore 15:00; Jury Show di venerdì 13 maggio, ore 21:00 e al Family Show di sabato 14 maggio, ore 13:30.

Quanto costano i biglietti dell’Eurovision 2022

I prezzi dei biglietti per le prove generali dell’Eurovision variano, in relazione agli anelli, da un minimo di 10 ad un massimo di 150 euro (prezzo di vendita da sito). Per quanto riguarda invece il costo dei biglietti delle semifinali e della finale dell’Eurovision, i prezzi sono superiori. Variano da un minimo di 50 ad un massimo di 250 euro i prezzi dei biglietti per la prima e la seconda semifinale del festival. Più alti i prezzi dei biglietti per la finale dell’Eurovision 2022: da un minimo di 100 euro (audio set) ad un massimo di 350 euro.

Come e dove acquistare i biglietti per l’Eurovision 2022

I biglietti per l’Eurovision 2022 sono acquistabili su TicketOne. Sin dal giorno dell’apertura delle vendite, osservando la velocità con la quale i biglietti delle serate sono stati venduti, si è temuto per la pericolosa deriva del bagarinaggio. Dopo la prima data del 7 aprile l’organizzazione dell’evento ha messo in vendita altri biglietti nella data del 28 aprile. I biglietti per la finale del 14 maggio sono però finiti in pochissime ore del giorno stesso.

LaWebstar Copyright © 2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 36461 Editore e proprietario: Sima Editore s.r.l.s.